PAGELLIBUS / Juve-Cagliari 4-0: Hernanes fa la candela, Higuain a chi l'ha visto

di Willy Signori |

Buffon SV
A volte da l’impressione di annoiarsi, per questo si inventa dei pericolosi soggiorni fuori dalla porta che fanno salire la parcella del cardiologo.
Per il resto calma piatta fino al colpo di genio di fingersi infortunato per uscire un’ora prima. Lo facevo anch’io, quando andavo a scuola.

Rugani 7
Il gol è la chicca di una partita giocata in maniera serena e autoritaria; Daniele c’è, per quanto possa essere probante un test contro questo Cagliari.

Barzagli 6,5
Dopo 2 minuti scatta l’applauso per un recupero di mestiere e fisico, prima in piedi e poi da sdraiato che se l’avesse fatto uno qualsiasi di noi si sarebbe strappato pure i muscoli ascellari. Guardare Andrea dev’essere come guardare Dorian Gray: non puoi credere che abbia quell’età là, ha fatto come Luciano/Eriberto ma al contrario… invece di essersi tolto gli anni lui se l’è aggiunti.

Chiellini 6
Partita dopo l’altra sta ritrovando la condizione, che per lui è fondamentale. Ogni tanto si cimenta in qualche lancio palla in curva forse per regalare un pallone ai bambini presenti allo stadium. Di certo i sardi fanno di tutto per non metterlo in difficoltà.

Dani Alves 7
I suoi cross farebbero segnare pure uno con la testa quadra. Bravo a giocare non solo sull’esterno, affronta la partita apparentemente al minimo e col gomito fuori dal finestrino, accelera e mette la freccia quando c’è da tirare in porta per il gol, bellissimo

Lemina 7
Mezzala box-to-box, dicono quelli bravi. Adesso è dentro l’area avversaria, dopo meno di 10 secondi è a ridosso di Buffon a difendere. Avevo un compagno di squadra che sembrava cavallo pazzo, quando partiva palla al piede si tirava dietro tutto ciò che incontrava. In quest’esuberanza ritrovo molto Lemina, come Denny nel film “le riserve”… e speriamo davvero non ammazzi mai nessuno

Hernanes 6,5
Messo davanti alla difesa si comporta bene e si prende pure qualche applauso convinto del pubblico (che quando lo fischia sulla fiducia evidentemente gode nel farsi male da solo) ma c’è da ripetere che il Cagliari oppone la stessa resistenza che Marotta ha opposto alla vendita di Pogbà…
Ha il grande merito di liberare Pjanic, come quando esci con una ragazza e devi cercarti uno fidato e innocuo per tenere a bada l’amica rompiscatole che lei si è portata dietro a rimorchio.

Pjanic 7
Esiste il falso nueve, esiste pure la falsa mezzala; inizia come interno ma con libertà di svariare, dettare il passaggio, giocare più vicino alla porta, non preoccuparsi troppo di rompere il gioco avversario (anche perché il Cagliari ecc ecc…)
Ringrazia sentitamente Allegri con lo sguardo tenero di chi ti vorrebbe dire “era così difficile da capire, ve?”

Alex Sandro 7
Can’t help falling in love (with you). Mi travesto da Elvis per lui.
Il mio giocatore bianconero preferito del momento. Migliora vistosamente di partita in partita, si applica bene anche nella fase meno congeniale, quella difensiva.
È sempre presente, spalla fidata sul lato di Pjanic, è ovunque, mi ricorda una vecchia edizione di winning eleven, dalla grafica ancora approssimativa, in cui per l’Olanda Davids e Seedorf erano uguali e non capivi mai chi era uno e chi l’altro, ma correvano come dannati.
Durante una sfida un mio amico mi chiese “ma quanto corre sto nero?”
E io risposi “eh beh grazie… sono in 2”.
Ecco… succede la stessa cosa con AS, soltanto che lui è uno solo.

Higuain 7,5
In mezzora ho contato 4 palle gol nitide che si è creato da solo o in cui si è fatto trovare presente. Fa più lui in 15′ che l’intero attacco in 6 partite.
La difesa sarda chiama chi l’ha visto perché perde le sue tracce subito, lui è un rullo compressore e come il teorema di Ferradini insegna “fuori dal letto, nessuna pietà”.
Gonzalo non fa sconti, non si lascia intenerire, non cita a memoria versetti della bibbia prima di finire le vittime.
E non è ancora al massimo…

Dybala 6
“Houston… abbiamo un mezzo problema” semicit.
Il gioco offensivo è tutto per il pipita, inutile negarlo, Paulo arretra un po’ ma stavolta l’intesa con Pjanic (alla Baresi&Costacurta) non è perfetta.
Lui però non si scoraggia, e soprattuto è ammirabile il suo lavoro di copertura: per uno dotato del suo talento non è poco.
Non trova ancora il gol anche per troppo altruismo, passa la palla anche quando potrebbe tirare comodamente, non gli resta he prendere i voti e ritirarsi in convento, un pezzo di beatitudine eterna se l’è già guadagnata.

Neto SV
Dà il cambio a Gigi ma se fosse rimasto in panchina lasciando la porta vuota non se ne sarebbe accorto nessuno. E non è una battuta.

Pjaca 6
Ha voglia di spaccare il mondo ma deve farlo in comode e piccole rate.
Fa vedere giocate interessanti e mette un assist bellissimo per…

Mandzukic 5,5
Gioca pochi minuti ma abbastanza per capire che è nella fase acuta di scoglionamento.
Sbaglia male un gol non troppo difficile su cioccolatino di di Pjaca

Allegri 7
Va fatta la tara col valore e la prestazione del Cagliari: partite del genere non sono probanti, ma vincerle in maniera convincente e senza perdere la concentrazione è comunque un merito.
Pjanic rende il triplo se gioca 20-30 metri più avanti, bellissimo vedere 2 esterni del valore di AS e DA impiegati contemporaneamente mentre Higuain è uno spettacolo per gli occhi: come vedere cacciare un leone dal vivo.
Una sola domanda: non si poteva cominciare così anche Milano? Una squadra del genere non avrebbe creato qualche pensiero in più alla corazzata nerazzurra?
Va bene che come ha detto Marotta prima della partita, un allenatore deve tenere conto anche degli aspetti psicologici della rosa, ma quando decide di panchinare Gonzalo, pensi almeno anche alla salute emotiva dei tifosi…

 

Per il Cagliari:
Storari 7
Marcone è uno di noi, poco da dire. Merito suo se non finisce 8-0.
E per fortuna che era gobbo…

 

mood della partita: