PAGELLIBUS / Inter-Juve 2-1: bestemmie varie e Pjanic che fa l'ippopotamo

di Willy Signori |

Buffon 6
Non può nulla sui gol, se non bestemmiare come un veneto. Ti fa prendere sempre qualche coccolone: a volte sui passaggi al limite, ieri con una respinta di petto

Benatia 6
Presente fino all’uscita, speriamo solo per precauzione anche se all’orizzonte le nuvole sembrano nere.

Bonucci 5,5
Regolare, sembra quello che va meno in affanno di tutti i difensori anche se soffre Icardi.
La Juve decide di giocarla a lanci lunghi e partono dai suoi piedi, come sempre, come mai invece sono quasi tutti nel vuoto per nessuno

Chiellini 5
Periodaccio, già è impreciso di suo quando sta bene, figurarsi adesso. Icardi gli gira intorno facendogli fare la figura di quello preso a schiaffoni da Terence Hill nel saloon… brutte cose, ma passeggere.

Lichtsteiner 6,5
Contro quello che poteva essere e non è stato fa una prestazione dignitosa, molto dignitosa. Di carattere, corsa grinta e ci mette il piede pure sul gol.
Gol che, se lo conosciamo bene, non gli avrà recato nessuna felicità visto che poi si è perso.

Khedira 5
L’impressione è che abbia bisogno di una sosta ai box. Ieri è stato costantemente con lingua di fuori, sembrava spaesato e per la seconda volta in 5 giorni sbaglia un gol facile e che avrebbe potuto realizzare in almeno 3 modi diversi, tra cui anche uno che contemplava il farsi un pisolino durante il cross, svegliarsi, lavarsi i denti, stoppare la palla e metterla dentro.

Pjanic 5
Immaginate la cosa più random possibile, tipo un ippopotamo con gli occhiali da presbite che batte a macchina; Pjanic lo supera.
Non è Pirlo, non è un regista basso, gioca davanti alla difesa e questo lo disarma, lo anestetizza e lo castra.
Schierato così è come mettere Carlo Cracco a presiedere un convegno di vegani.

Asamoah 3
Fa una partita da 5, perso in mezzo al centrocampo, vaga sconsolato come un marito in cerca di un bagno dentro all’ikea, in cui è stato costretto dalla moglie ad andare di domenica pomeriggio.
Non bastasse combina quella vaccata a 15′ dalla fine, una roba che se lo fa un tuo compagno a calcetto il lunedì sera lo infami per un mese.
Inescusabile

Alex Sandro 7
Gli occhi a cuoricino, sempre.
Corre e lotta, scheda gli avversari (con alcuni era molto semplice) costringe un ottimo Banega al secondo giallo, mette cross interessantissimi che vengono sprecati da Khedira e da Higuain, serve l’assist per il gol. Il migliore della Juve in assoluto.

Dybala 6
Utilissimo per la manovra, ma anche lui viene risucchiato nel buco nero di Pjanic: arretra e perde gran parte del suo potenziale.
Quando riceve palla è troppo arretrato e ha troppo campo davanti.
Bravo ad uscire indenne dal tentativo di gambizzarlo messo in atto dagli interisti, e cominciato dopo appena 30 secondi.

Mandukic 5
Spesso lo troviamo a raccogliere palloni laterali, boh.
Si danna l’anima e lotta ok… ma questo non è wrestling e non basta la faccia cattiva.
Credo che non abbia toccato un pallone in area, grave se giochi punta.

Barzagli 5,5
Come già visto contro il Siviglia non sembra in formissima, fa fatica ad anticipare, va a farfalle contro Perisic in occasione del gol.

Higuain 6
In 5 minuti fa più di Mandzukic in 75. Colpisce di testa da cross di AS sfiorando il gol, tiene palla e fa salire la squadra.

Pjaca SV
Farlo entrare così non ha senso, ma non è colpa sua.

 

Allegri 4
Il risultato a volte può essere casuale (ieri non lo è stato), la prestazione non lo è mai.
Partita preparata male e giocata peggio.
Aveva detto che era uno snodo scudetto, e schiera una squadra che dice l’esatto contrario.
Che l’Inter avrebbe fatto questo tipo di partita era prevedibilissimo.
Per carità siamo tutti bravi col sedere in poltrona, ma Higuain non poteva riposare col Cagliari, in casa?
Inoltre sai benissimo che dovrai farlo entrare, bruciandoti già prima di cominciare un cambio… perché? (se poi si fa male un giocatore, come ieri, di cambi disponibili te ne resta soltanto uno)
Perché Dani Alves fuori? perché un uomo come Cuadrado che crea superiorità sapendo dribblare, fuori?
La cosa più fastidiosa è che la rosa ha la possibilità di giocare in n modi, potendo dominare, in Italia, tutte le altre 19, e invece Allegri sceglie consapevolmente di lasciare in mano il pallino del gioco, di provarla a vincere giochicchiando, facendo lanci lunghi, campando sul gol fatto perché siamo più forti (e in effetti lo siamo).
Ma questo approccio ti espone al rischio di prenderle (anche col Sassuolo rischiammo di riaprire una partita già chiusa), contro quasi tutti, specie in un momento di poca lucidità dove si concretizza meno (non è colpa di Allegri se Khedira si mangia un gol enorme a 5 m da Handanovic)
Convince anche poco la posizione di Pjanic, troppo lontano dalla 3/4 e quella di Dybala che gioco-forza è costretto ad arretrare.

 

Per l’inter:
Icardi 8
Non potrebbe essere altrimenti; palo, gol, assist, tantissimo movimento ragionato e forse per la prima volta, gioca per la squadra.

 

Mood della partita:
The Rolling Stones – You Can’t Always Get What You Want