PAGELLIBUS / Fiorentina-Juve 2-1: La fiera del brutto

di Willy Signori |

Buffon 4,5
Grave il ritardo sul primo gol. Il tiro è angolato ma non forte. Sul secondo non si capisce bene cosa lo spinga a fare un passo al centro ma vede male.

Chiellini 4,5
Anello debole della BBC stasera. In confusione costante azzecca raramente anche i tocchi più facili.

Bonucci 6
Si batte contro Kalinic in forma super, l’unico che tiene botta.

Barzagli 5
Olivera gli crea un sacco di problemi, sbaglia molti passaggi, anche facili.

Alex Sandro 5
Da una sua doppia dormita nasce l’1-0. Era fallo certo, ma quando l’arbitro non te lo fischia (e può succedere) devi correre dietro al pallone senza perdere tempo.
Fatica a tenere Chiesa, che si perde nell’occasione del 2-0, non salta mai gli avversari negli affondi.

Sturaro 5,5
Dinamismo. Corre a vuoto, da lui si chiede questo, ma quando Allegri lo sposta a bloccare Vecino non gli riesce molto bene.

Marchisio 5
Male stasera, tanti errori ed è sempre soffocato in mezzo ai centrocampisti viola.

Khedira 5
Guarda Vecino sfrecciargli attorno come una mucca guarda un treno, perde tutti i confronti in mezzo al campo.

Cuadrado 5,5
Primo tempo fuori dal gioco, come tutta la squadra. Secondo meglio, qualche spunto e lotta dura con Olivera.

Higuain 6
Tra i pochi a salvarsi. Il primo tempo è fuori dal gioco. Il secondo ha una palla buona e la mette dentro.

Dybala 4,5
Partita totalmente no, ha sbagliato tutto, compreso un gol verso la fine.

Pjaca 6
Porta qualità e fa vedere buone cose. Sarebbe stato bello vederlo dall’inizio, forse per Sanchez sarebbe stato più facile fare il Baresi della serata.

Rincon SV
È Sturaro con la barba.

Mandzukic SV
Nasce ala. E ala muore.

 

Allegri 4
Quando vedi impostare Chiellini capisci che non c’è un’idea minima di gioco, se non il retropassaggio al portiere. Stasera la Juve scende in campo per la n volta senza la giusta attitudine, regala quasi un’ora alla Fiorentina che gioca bene per carità, ma non basta a spiegare il primo tempo indecente dei bianconeri. L’impressione (ormai quasi certezza) è che la rosa non sia più adatta al 352, la difesa, anche a causa di infortuni, non sia più affidabile come in passato. Insistere così è masochistico.
Incredibile la rinuncia a Pjanic, pure Rugani in panchina che era l’unico fisicamente a posto.
Col dislivello che c’è con le altre, ogni volta che non si vince sono punti buttati.