Nuove liste e infortuni: come cambia Juventus-Lione

di Manuel Panza |

Sarà sicuramente una sfida particolare quella tra Juventus e Lione, che si giocherà a cinque mesi di distanza dalla data prestabilita. Tra le tante variabili che condizioneranno il ritorno è presente anche quello riguardante la lista Champions, per la quale sono arrivate delle novità importanti nelle ultime ore. Per le sfide di agosto infatti sarà possibile aggiornare l’elenco attraverso l’aggiunta di massimo tre calciatori (a patto che non si siano trasferiti dopo il 3 febbraio).

I francesi ritroveranno così Memphis Depay, che può essere considerato il leader del Lione e avrebbe sicuramente saltato il ritorno inizialmente previsto per marzo. Ora l’olandese è già tornato a disposizione dopo l’infortunio e Rudi Garcia potrà contare su di lui. A questo recuperò però si aggiungerà l’assenza di Tousart, che ha deciso l’andata e tornerà all’Herta Berlino nelle prossime settimane.

Per la Juventus invece c’è la perdita di Khedira ma potrebbe esserci il ritorno a pieno regime di Chiellini, che è in fase di recupero. Si potrà riunire al gruppo anche Merih Demiral, per lui vale lo stesso discorso di Depay: può essere inserito nella lista Champions dopo l’esclusione per infortunio. Per quanto riguarda Alex Sandro, invece, il recupero dovrebbe avvenire in tempo per la sfida di Champions visto che potrebbero volerci dalle tre alle quattro settimane.

Oltre al capitolo infortuni bisogna poi considerare tanti altri fattori che modificheranno la gara di ritorno, ma chi avrà più vantaggi? I bianconeri, a differenza del Lione, quasi sicuramente non potranno beneficiare di uno stadio pieno ma i francesi a loro volta torneranno in campo dopo cinque mesi senza giocare: la prima sfida ufficiale, infatti, sarà direttamente quella di Torino. In questi giorni, attraverso la Coppa Italia, abbiamo notato le difficoltà che possono esserci nel ripartire disputando subito una sfida secca che vale una qualificazione.

Sia Juventus che Lione, dunque, avranno delle situazioni di svantaggio e di vantaggio: difficile stabilire chi sarà il più fortunato ma la certezza è che si vivrà una sfida diversa rispetto a quella che era prevista a metà marzo.


JUVENTIBUS LIVE