Natale con i tuoi, Pasqua con J|TV

di Federica Zicchiero |

Qualche settimana fa Claudio Zuliani, direttore di J|TV, mi aveva contattata per propormi di partecipare al pre e post partita di Pescara-Juventus. Era in cerca di qualche volto nuovo per la trasmissione J Match Time, e aveva scovato il mio nome tra le nuove leve di Juventibus.

E così sabato 15, vigilia di Pasqua, ho vissuto una giornata speciale. Una giornata piena di emozioni e volti nuovi, alle prese con una situazione per me inedita come una trasmissione TV. Per di più, all’interno del Tempio degli juventini. Come saprete, infatti, lo studio di J|TV è proprio dentro lo Stadium. Tanta adrenalina e alla fine anche un po’ di stanchezza (può non sembrare, ma passare un’intera giornata in uno studio TV è abbastanza faticoso!). È stato davvero emozionante entrare allo Stadium dall’ingresso dei dipendenti, varcare quella soglia solitamente chiusa ai tifosi, sentendomi parte del mondo Juve. Ed è stato altrettanto bello conoscere la redazione di J|TV. Tutti sono stati molto gentili e disponibili, prodighi di consigli per farmi sentire a mio agio.

Dopo aver ritirato il pass alla guardiola, mentre aspettavo la ragazza della produzione che sarebbe venuta per accompagnarmi, ho visto avvicinarsi un tizio alto e abbronzato, con un ciuffo grigio che gli ballava sulla fronte. Avanzava con passo elastico e sicuro, come se fosse di casa. Era Moreno Torricelli! Un sorrisone, una stretta di mano, poi mi ha fatto strada fino allo studio. Siamo quindi entrati nella pancia dello stadio, passando per corridoi e scale in cui campeggiavano gigantesche foto dei nostri campioni: Del Piero, Zidane, Baggio… La sera, poi, uscendo dallo studio, ho trovato un momento per affacciarmi sugli spalti vuoti. Sotto di me, sul prato verde, c’era un gruppo di turisti che stava facendo il tour dello Stadium. E come dargli torto? È uno stadio splendido, una costruzione mozzafiato, bella da vedere anche quando non c’è la partita.

Al mio ingresso nello studio, sono stata accolta con grande ospitalità da parte di tutti. Claudio Zuliani ha fatto gli onori di casa, la splendida Monica Somma è stata gentile e premurosa, e così tutti gli altri: dai giornalisti Rossi e Vincenti ai tecnici. La truccatrice, poi, ha fatto un lavoro impressionante. Persino mia madre da casa stentava a riconoscermi!

Dopo un pranzo rapidissimo (da un tavolo imbandito per la troupe ho afferrato al volo una focaccia farcita), siamo “scesi in campo”. La prima parte della trasmissione è stata una chiacchierata sul pre-partita e su quello che ci aspettavamo dalla giornata di campionato. Poi abbiamo guardato la partita insieme, tra commenti e risate (intanto in diretta su J|TV andava in onda la cronaca di Zambruno). L’atmosfera in redazione era rilassata e piacevole, il gruppo mi è sembrato affiatato. Purtroppo Pescara-Juve non è stata una gran partita, poco calcio e tanti calcioni. Qualcuno era sintonizzato, sul suo portatile, su Roma-Atalanta: grandi esultanze hanno salutato il gol dei bergamaschi. Durante l’intervallo abbiamo fatto un rapido passaggio in TV per commentare i primi 45′ e poi ci siamo rituffati nel secondo tempo. Dopo il triplice fischio, via al dopo-partita. Visto che il match non aveva regalato grandi spunti tecnici (giusto qualche fiammata di Cuadrado e le due sentenze di Gonzalo), l’attenzione si è rivolta soprattutto al fallaccio di Muntari su Dybala e alle nostre aspettative per Barcellona-Juventus.

E la vostra Fedezic? Beh, dopo un leggero imbarazzo iniziale, penso di essermela cavata abbastanza bene e spero di aver tenuto alto il nome di Juventibus.

È stata davvero una giornata da ricordare! Mi sono divertita molto e mi ha fatto piacere scoprire uno spicchio di mondo che non conoscevo. Ringrazio di cuore il direttore Claudio Zuliani e tutta la redazione di J|TV per avermi regalato una bellissima esperienza.