Moviole, ammoniti e bestemmie

di Juventibus |

Ennesima vittoria Juventus, ennesima polemica su rigore netto, ennesima gara in cui la Juve subisce il triplo dei falli ma ha il doppio degli ammoniti, ennesimo video che spunta con le bestemmie di Gigi Buffon.

Intanto l’ennesima doppietta di Ronaldo (dopo l’ennesima “Crisi CR7”) viene celebrata nel Mondo ma in Italia ha un decimo del rilievo rispetto alla “fuga criminale a Courmayeur”.

Moviole (su Cuadrado trattenuto per due secondi con due braccia!), ammonizioni (6 per la Juve) e bestemmie. Un trittico che accompagna la Juventus da un po’.

Ci limitiamo ad alcuni numeri:

30. I secondi di moviola sulle trattenute di Faraoni su Bernardeschi (con Caressa e Rizzoli in imbarazzo), su de Ligt nella stessa area del Verona, su Morata a Benevento (squalifica per il suo “rigore imbarazzante“), sui due falli su CR7 e Bernardeschi in area Fiorentina (“ma la Juve non ha perso per quello” si disse) e sul rigore su Morata nella gara che costò i supplementari col Genoa, con lo studio Rai che ironizzava sul moviolista Pieri che osò dire “se fosse Inter-Juve non liquidereste così questo episodio”.

5. Sono le volte che lo stesso studio Rai va a rivedere “l’episodio Young-Cuadrado“. Ogni volta Pieri e ospiti danno lo stesso responso di Calvarese: “netto!”. Eppure il conduttore (Marco Lollobrigida) riapre cinque volte il dibattito con le stesse parole (“chissà l’intensità” “chissà se si lascia cadere”). Provano a mettere in mezzo anche Conte che, dall’alto della sua Juventinità solo impolverata, si fida dell’arbitro. Così il buon Lollobrigida continua: “Conte non vuole rivederlo ma, noi rivediamo ancora l’episodio Young-Cuadrado”.

6. Ammoniti Juve con 12 falli commessi. Eppure non basta, visto che qui e là si chiede un rosso per Demiral e un doppio giallo su Arthur. Sul fronte nerazzurro 17 falli con 3 gialli e Sanchez che da ammonito va ben oltre un “imbarazzante“. 21 falli in Napoli-Atalanta con un giallo a testa. Così solo la Juve si ritrova con 10 diffidati in Coppa Italia: de Ligt, Demiral, Sandro, Bentancur, Arthur, Rabiot, Bernardeschi, Chiesa, Morata, Ronaldo. Un giallo ogni due falli. A proposito del metro arbitrale per lo show Ibra-Lukaku.

2. I video spuntati in Procura con bestemmie di Buffon. Non è questo il luogo per valutare una norma che preserva il buoncostume del linguaggio di giocatori in stadi vuoti con microfoni dietro le porte. Non è lo spazio per motare come le squalifiche per bestemmie in stagione siano un paio su centinaia di gare. Non è questa la sede per determinare se le parole di Buffon meritino una punizione maggiore di “Ti sparo in faccia, figlio di…”. Invitiamo però Buffon a pronunciarle in indonesiano con accento romanesco, come fa Nainggolan, sfuggito all’infallibile orecchio della giustizia sportiva.