Morata stella alla prima del regista Pirlo in Champions

di Valerio Vitali |

Un esordio in Champions League per Pirlo come meglio non poteva essere grazie alla doppietta di Morata che è attore protagonista in Dynamo – Juve. Per l’attaccante spagnolo, ritornato a Torino con l’etichetta della “terza scelta” dopo le trattative Dzeko e Suarez non andate a buon fine, un ottimo viatico per riconquistare il cuore di tutti i tifosi bianconeri.

Morata ha fatto quello che doveva. Quello che era nelle sue corde: far salire la squadra e giocare di sponda. Ancora principale protagonista per la squadra di Pirlo, così come a Crotone. tre gol nelle ultime due partite per lui e partenza ottima per i ragazzi stasera in maglia anti-tradizione arancio. Una novità per gli occhi, così come è ancora una novità per molti questo inedito 3-4-1-2 disegnato dall’allenatore bresciano.  Un 4-4-2 in fase di non possesso che a tratti ha palesato dei problemi, ma non così tanti come ci si sarebbe potuto aspettare dopo l’uscita di Capitan Chiellini (basta Nazionale Giorgio).

Nella conferenza stampa della viglia Pirlo aveva sottolineato l’importanza della trasferta con la Dynamo. Sono arrivati 3 punti che fanno respirare meglio lui e tutto l’ambiente che lo circonda. Un ambiente forse troppo esagitato, forse anche troppo esigente e che brama ardentemente i cambiamenti ma a questi, non fa seguire spesso il giusto tempo per ottenerli. Aspettando Cristiano e una Juve non ancora al top (a proposito, bello rivedere di nuovo Dybala) siamo alla testa di un girone che già ora potrebbe farsi in discesa.