Morata, gli assist e quel tandem con Cristiano che va alla perfezione

di Valerio Vitali |

Le statistiche di Morata si aggiornano ormai partita dopo partita, soprattutto quelle che riguardano gli assist. L’attaccante spagnolo, che sta contribuendo meno in questo preciso periodo della stagione in termini di reti, sta invertendo la rotta per quanto concerne invece gli assist. Con il passaggio confezionato a Cristiano in occasione del primo gol contro la Roma, Alvaro è salito a quota 7 in Serie A.

 

In base a quanto evidenziato qui da ‘Opta Paolo’ il numero 9 della Juventus ha cambiato di molto il suo modo di giocare. Lega più con il reparto e viene molto più dentro il campo a prendersi il pallone. Insomma, come già evidenziato in altre occasioni, è tutto un altro Morata pensando a come lo avevamo lasciato nell’estate del 2016.

Come preventivato poi, il tandem con Cristiano funziona alla perfezione. Di questi 7 assist in campionato infatti (ben 10 stagionali), 4 sono serviti per mandare in rete il portoghese. E’ altresì evidente che con il ritorno di CR7 in pianta stabile post Covid la media gol dello spagnolo è diminuita drasticamente, ma questo fa parte del “fagocitatore” Ronaldo. Quest’ultimo necessita di un attaccante dal profilo di Morata, uno che faccia il movimento opposto e che si porti dietro l’uomo, permettendo proprio al numero 7 di entrare dentro al campo.

Bisogna sottolineare infine che anche gli ultimi problemi alla caviglia del piede destro lo hanno martoriato e non poco. Un fastidio che Morata si porta con sé da più di 10 giorni e che non lo fa stare sereno. Sta a lui ora trovare continuità non solo nelle statistiche relative agli assist (aspetto questo che nel reparto offensivo bianconero mancava da un bel po’) ma anche in zona gol. La Juve ne ha bisogno, ma forse ne ha più bisogno lo stesso Alvaro, poiché sappiamo quanto possa incidere l’aspetto mentale della rete per un centravanti.