Moggi ipotizza: «Dybala via per prendere un grande centrocampista»

di Mauro Bortone |

Una puntata scoppiettante quella di ieri a Casa Juventibus, dove è tornato ospite del salotto virtuale di Massimo Zampini Luciano Moggi, che, come al solito, non è passato inosservato, sganciando delle chicche importanti sugli obiettivi del mercato bianconero e sulla costruzione della rosa da mettere a disposizione per Andrea Pirlo in vista della nuova stagione, ormai alle porte.

A partire dal capitolo attaccante e dal dualismo Dzeko-Suarez per il dopo Higuain: «Il problema dell’attacco della Juventus esisterà finché esisteranno insieme Dybala e Ronaldo, perché un terzo attaccante è difficilmente sopportabile dal centrocampo attuale».

Per Moggi, tra Suarez e Dzeko, il candidato migliore è il bosniaco, perché «sano fisicamente e più funzionale al gioco». Non solo, ma perché potrebbe anche essere più disponibile a sedersi in panchina all’occorrenza. Su Suarez, invece, ha parlato del «classico kamikaze d’area, che fa gol impossibili», ma per costruire un attacco importante serve anzitutto «fabbricare bene il centrocampo, bisogna mettere benzina nel motore e poi si può pensare all’attaccante». «Se il centrocampo è forte – ha sottolineato -, si possono sostenere tre attaccanti. Se è quello dell’anno scorso è più complicato».

Elogi per Dejan Kulusevski, che, per Moggi, «ha nelle corde la forza del campione, è giovane, non ha l’esperienza necessaria, ma ha dimostrato carattere e non sembra soffrire la pressione». Però, «un conto è giocare nel Parma, un conto alla Juve», ma lo svedese «può diventare subito un titolare». Per l’ex dirigente bianconero Kulusevski è «più forte di Aouar», altro obiettivo di mercato bianconero.

Ma è su Dybala che Moggi ha lanciato la bomba, sottolineando che la Juve deve risolvere subito la sua situazione: «Dybala è stato il vero top quest’anno – ha chiarito -, ma come l’anno scorso, dopo aver fatto male, per amor di maglia ha rifiutato il Tottenham, quest’anno per lo stesso amore e dopo l’ottima stagione deve rispettare il contratto. Oppure trovi un’offerta importante e vada via, permettendo alla Juve di prendere un centrocampista importante o un attaccante che faccia coppia con Ronaldo».

«Se non trovi l’offerta giusta – ha chiosato – resti alle condizioni del contratto in essere, se davvero ami la Juve».


JUVENTIBUS LIVE