Il messaggio di Agnelli: allacciate le cinture

di Willy Signori |

Allacciate le cinture, si parte.
L’ha dichiarato il pilota Andrea Agnelli e non ha fatto giri di parole.
“La CL da sogno ad obbiettivo”… più chiaro di così non si poteva.
E diciamo la verità, era la cosa più logica da dire, perché non compri un 747 per fare il volo Torino-Palermo, perché per quello basterebbe anche il Savoia-Marchetti del 1915 di “Pappa e Ciccia”, con hostess zoppa inclusa.
La Juve fa il mercato più impattante della sua storia, sostituisce almeno 4 titolari migliorando in ogni ruolo, inaugura la Continassa, mette un asso di briscola sul proprio futuro.
Con queste premesse dichiarare ancora che l’obbiettivo primario è lo scudetto sarebbe stata una presa in giro.
La grande coppa deve diventare un traguardo realistico e così deve essere affrontato.
AA lo sa, è lui che guida, ora devono capirlo i giocatori, comprendere la loro esatta collocazione nel panorama europeo, poi arriveranno a rimorchio i tifosi anche quelli più timorosi, dietro, dove è giusto che stiano. Perché se compri il giocatore più famoso del mondo, uno dei due più forti attualmente e uno dei top 10 di sempre non puoi nasconderti.
Se preferite chiamarlo all-in fate pure, d’altra parte ogni volo è un all-in: o atterri morbido o tanti saluti e titoli di coda.

Resta però il lato più viscerale di tutta la vicenda, quella voce interiore che ti avverte del pericolo, ti annuncia il presagio.
L’outing di AA è peggio dello sciagurato “triplettatela” che tuttosport ci regalò un anno fa. Un boomerang grande come la Liguria pronto a tornarci in faccia.
Sentiamo già gli sfottò quando falliremo. Se manco con CR7, quando allora? Mai.
C’era proprio bisogno di dirlo davanti a tutti? Da quando il profilo basso è diventato un difetto?
Non si poteva parlare con la squadra off the record?
Forse sì o forse il presidente a cui tutti i tifosi bianconeri devono dire grazie almeno una volta al giorno, ha voluto responsabilizzare l’equipaggio. Non si devono più nascondere, quel boomerang lo devono riprendere a tutti i costi, guai a farlo cadere o beccarlo in testa.
È caccia, non è più nascondino. Allacciate le cinture quindi.