Maurizio Sarri sui singoli, e un po’ sul Lecce

di Juventibus |

Vigilia di campionato e consueta conferenza stampa di Maurizio Sarri, prima della partenza verso il Salento in vista del match del Via Del Mare contro il Lecce di Liverani

Sarri ha risposto a moltissime delle domande sui singoli, iniziando da Cristiano Ronaldo, apparso non in brillantissima forma contro la Lokomotiv Mosca in Champions. Il toscano se l’è cavata demandando al portoghese la decisione su un suo eventuale riposo (“Decideremo in base alle sue sensazioni“). Anche sulle punizioni, ha spiegato quanto siano i giocatori a gestire le gerarchie.

Bypassato l’argomento Ronaldo, Sarri ha voluto elogiare proprio il bosniaco, suo vero pupillo; L’ex tecnico del Chelsea ha sottolineato come non abbia profondamente cambiato il gioco dell’ex centrocampista della Roma, contentandosi della disponibilità da lui ricevuta “Mi è sempre piaciuto, è un giocatore di qualità. Io gli ho chiesto poche cose, senza stravolgere la sua natura, e lui è stato bravo a mettersi a disposizione. Si sta esprimendo su altissimi livelli“.

Qualche considerazione anche su Bonucci e Dybala; sul centrale viterbese, Sarri ha specificato che ad ora l’insistenza sul suo apporto, comunque giudicato fin qui più che soddisfacente, è stato necessario per cercare un equilibrio, anche se in futuro occorrerà assolutamente ruotare i centrali (concetto già espresso prima della gara contro la Lokomotiv di Mosca).

Sull’argentino, match winner della serata di Champions, si è detto soddisfatto delle prestazioni fin qui proposte, a prescindere dalle marcature.

Sui recuperi, Sarri si è espresso su De Sciglio e Douglas, tecnicamente guariti, ma non ancora pronti (nessuna menzione invece per Aaron Ramsey), mentre ha ovviamente speso alcune parole sull’avversario, lodandone il gioco propositivo e mettendo tutti in guardia sulla difficoltà della partita:

Infine, un appunto sul clima, che sarà simile a quello incontrato a Firenze nello 0-0 opaco di settembre. Ma questa volta, Sarri ha cambiato registro sul tema, dando una risposta che forse a Napoli, a Londra, o anche un mese fa, non avrebbe mai dato:


JUVENTIBUS LIVE