L’ultima provocazione: Mandzukic mezzala

Mandzukic

Mi espongo al pubblico ludibrio, ma la soluzione ce l’abbiamo in casa in attesa di Emre Can, serve una mezzala con la fisicità perduta di Khedira e il dinamismo di Matuidi, pensandoci bene, visto e considerato che MARIO MANDZUKIC è imprescindibile per Allegri rendiamolo veramente utile.

mandzukic

Parafrasando la tesi di “Acciuga”:

PJANIC

Il regista deve essere dotato:
– di buona tecnica, per poter dare i tempi di gioco alla squadra;
– di un ottimo senso della posizione, per poter giocare sul corto quando c’è da far girare la palla e quindi farsi trovare smarcato ed essere riferimento per i compagni
– di un ottimo calcio lungo e preciso sia per trasformare l’azione da difensiva in offensiva, sia per poter cambiare fronte sul lato debole.

DYBALA (Bernardeschi fino al pieno recupero)

Il numero 10 deve:
– essere in grado di creare superiorità numerica mediante il dribbling;
– saper eseguire perfettamente l’ultimo passaggio;
– essere in possesso di un buon tiro da fuori;
– riuscire a verticalizzare l’azione.

MANDZUKIC

Il numero 8 rispetto al 10 deve:
– essere in possesso di maggiori qualità tattiche;
aiutare maggiormente i compagni di centrocampo;
lavorare in maggior misura quando la squadra non è in possesso di palla;

di Francesco Cantarelli