Liste calciatori Juventus 2017/18, facciamo chiarezza (UPDATE 14/07)

di Maurizio Romeo |

+++ Liste aggiornate al 14/07/2017 +++

La frenesia del calciomercato ha prodotto tanta confusione nella testa dei tifosi, anche e soprattutto perché certi nomi associati alla Juventus sui vari media cozzano con le regole attualmente in vigore. Proviamo allora a fare un po’ di chiarezza andando a districarci fra le norme che regolano la compilazione delle liste per la partecipazione alle competizioni della nuova stagione con un occhio alla situazione attuale della Juventus.

Le Regole

Spieghiamo velocemente, anche grazie all’aiuto di alcune infografiche personalizzate le norme che regolano le liste dei calciatori ammessi a giocare nelle competizioni italiane ed europee e le piccole ma importanti differenze che esistono fra regole FIGC e UEFA.

Serie A

Secondo quanto indicato nel COMUNICATO UFFICIALE N. 83/A 2014 (“Tetto alle rose”) della FIGC e ripreso nelle successive stagioni, ogni squadra partecipante al campionato di Serie A potrà utilizzare nelle gare di campionato i 25 calciatori indicati in un elenco apposito secondo i seguenti parameri:

  • Calciatori formati nel club: minimo 4 calciatori che siano stati di proprietà (acquistati a titolo definitivo) dalla stessa società per almeno 36 mesi fra il 15° e il 21° anno di età
  • Calciatori formati in Italia: minimo 4 calciatori che siano stati di proprietà (acquistati a titolo definitivo) di società appartenenti alla FIGC per almeno 36 mesi fra il 15° e il 21° anno di età
  • 17 giocatori non facenti parte delle liste precedenti

Nel caso in cui una squadra non riesca a raggiungere il numero minimo di giocatori del settore giovanile (sia nazionale che di club) sarà costretta a lasciare tanti posti liberi in lista quanti sono i giocatori mancanti per soddisfare i parametri federali.

I giocatori nati dopo il 01/01/1997 possono essere inseriti in lista come Under21 in numero illimitato senza rientrare nel conteggio dei 25.

Regole lista Serie A
Clicca per ingrandire

 

Calciatori  Extra UE

Il Comunicato Ufficiale FIGC 164/A del maggio 2017 norma il tesseramento di nuovi calciatori provenienti dall’estero e con cittadinanza Extra UE. Nel caso specifico della Juventus, è importante quanto indicato al punto A e riportato qui di seguito:

A) le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione sportiva 2017/2018 che, alla data del 30 giugno 2017, avranno più di due calciatori cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., tesserati per esse a titolo definitivo, potranno tesserare un numero massimo di due calciatori cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., provenienti dall’estero, a condizione che: 1. uno vada a sostituire altro loro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E. che

(i) si trasferisca all’estero, sottoscrivendo contratto con società estera, o

(ii) il cui contratto scadrà al 30 giugno 2017, o (iii) che acquisisca, a qualunque titolo, la cittadinanza di paese aderente alla U.E. o alla E.E.E. o che l’abbia acquisita dal 31 gennaio 2017 alla data di pubblicazione del presente provvedimento; 2. uno, senza alcun vincolo di sostituzione di altro calciatore, che al momento della richiesta di tesseramento sia stato convocato, con inserimento nella lista gara, per almeno due gare ufficiali della propria Nazionale di categoria nella stagione sportiva 2016/2017 o per cinque gare ufficiali della propria Nazionale di categoria in carriera.

I calciatori da sostituire, dovranno essere espressamente indicati dalla società interessata e, quelli rientranti nei casi di cui ai punti 1 (i) e 1 (ii) non potranno tesserarsi per quest’ultima nella 2 medesima stagione sportiva.

Ai fini della sostituzione non potranno essere utilizzati calciatori ex Giovani di Serie che hanno ottenuto il primo contratto da professionista dopo il 30 giugno 2014.

Clicca qui per leggere l’intero documento

Champions League

Secondo quanto indicato dall’UEFA nel regolamento ufficiale della Champions League 2017/18, ogni squadra partecipante alla competizione potrà utilizzare solamente i 25 calciatori indicati in un elenco apposito secondo i seguenti parameri:

  • Club Trained Players: minimo 4 calciatori che siano stati disponibili per la convocazione a partite ufficiali da parte della stessa società per almeno 36 mesi fra il 15° e il 21° anno di età
  • Home Trained Players: minimo 4 calciatori che siano stati disponibili per la convocazione a partite ufficiali da parte di società appartenenti alla stessa federazione per almeno 36 mesi fra il 15° e il 21° anno di età
  • 17 giocatori non facenti parte delle liste precedenti

Nel caso in cui una squadra non riesca a raggiungere il numero minimo di giocatori del settore giovanile (sia nazionale che di club) sarà costretta a lasciare tanti posti liberi in lista quanti sono i giocatori mancanti per soddisfare i parametri della federazione europea.

I giocatori nati dopo il 01/01/1996 possono essere inseriti in lista B in numero illimitato senza rientrare nel limite dei 25 a patto che siano stati tesserati per almeno 24 mesi nel club dal compimento del 15° anno di età sino al 30/06/2017.

Regole lista Champions
Clicca per ingrandire

Daniele Rugani per la normativa italiana rientra fra i Calciatori formati nel Club, in quanto di proprietà della Juventus anche nelle 2 stagioni in cui ha giocato in prestito all’Empoli, mentre per l’UEFA non può essere considerato Club Trained Player, in quanto non schierabile dalla Juventus in quei due anni perchè tesserato per l’Empoli.

La situazione

Mercato

Ad oggi, 14 luglio 2017 il mercato della Juventus ha visto:

  • In ingresso: il rientro dai prestiti dai prestiti di Orsolini, Romagna, Leali, Pinsoglio e Marrone, oltre all’acquisto di Douglas Costa, Bentancur e Schick (il contratto del ceco  non è ancora stato depositato in Lega a causa dei problemi emersi nelle visite mediche e in attesa di comprendere come evolverà la situazione con la Samp).
  • In uscita: la rescissione del contratto di Dani Alves oltre alle cessioni definitive di Neto al Valencia e Bonucci al Milan, oltre a quelle in prestito di Audero al Venezia, Orsolini all’Atalanta e Mattiello alla Spal (per Bonucci e Mattiello i contratti non sono ancora stati depositati in Lega).
Mercato1407
Clicca per ingrandire

In merito al deposito dei contratti in Lega  si prende come riferimento quanto indicato sul sito della Lega di Serie A (vedi qui).

La situazione extra UE ad oggi

La Juventus ha la possibilità ditesserare due calciatori provenienti dall’estero e in possesso di nazionalità Extra UE:

  • 1 senza limitazione. Questo posto è stato occupato da Douglas Costa. Il suo tesseramento è stato infatti registrato sul sito della Lega A.
  • 1 ulteriore posto “occupato” da Bentancur che è stato tesserato ma la Juventus dovrà cedere all’estero un calciatore non in possesso di nazionalità UE.

Questa è la situazione attuale fra i tesserati della Juventus:

Extra UE
Clicca per ingrandire

Benatia, Lemina, Dybala e Higuain sono in possesso di doppio passaporto.

Per quel che concerne Bentancur il suo tesseramento potrà concretizzarsi appieno solamente dopo la cessione fuori dall’Italia di uno fra Alex Sandro, Asamoah, Rincon, Cuadrado,Tello o Thiam.

Il tesseramento di Bentancur non consente peraltro nemmeno un eventuale sua cessione in prestito a un’altra squadra di serie A prima della sessione invernale di calcio mercato.

Situazione numerica ad oggi

In sintesi quindi la situazione attuale della Juventus sarebbe la seguente.

Liste
Clicca per ingrandire

 

Secondo le normative vigenti la Juventus non dovrebbe attualmente diminuire gli slot disponibili per la Serie A (che sarebbero quindi 25), mentre in Champions League avrebbe la lista ridotta di una unità (quindi a 24) avendo solamente 3 giocatori cresciuti nel Club (Pinsoglio, Marchisio e Marrone).

Per la differenza fra i due regolamenti pertanto, fatta salva la rosa attuale, la Juventus avrebbe ancora 1 posti Free  disponibili per la lista della Serie A, mentre dovrebbe escludere 2 giocatori dalla lista UEFA per la partecipazione alla prossima Champions League.

Ovviamente con la cessione di un Extra UE si libererà 1 posto in entrambe le liste.

I giocatori per ruolo

In attesa dell’evolversi della situazione andiamo ad analizzare l’attuale situazione ruolo per ruolo con i giocatori a disposizione e per ognuno andiamo a definire la tipologia con la categoria nella quale è incluso per le singole liste.

Portieri

Confermato Buffon, partiti Neto e Audero, in attesa del possibile tesseramento di Szczesny, il ruolo di terzo portiere dovrebbe essere occupato da Pinsoglio, cresciuto nel club per FIGC e UEFA e rientrato dal prestito al Latina, mentre il ruolo di secondo attualmente è occupato da Leali, rientrato dal prestito all’Olympiacos.

 

Difensori

Partito Dani Alves, ceduto Bonucci al Milan, rientrato dal prestito il giovane Romagna, con la cessione di Mattiello non c’è nessun giocatore formato nel club sia per UEFA che per FIGC, Rugani lo è infatti solo per la seconda.

 

Centrocampisti

Sono 2 al momento i calciatori formati nel club sia per UEFA che per FIGC, ovvero Marchisio e Marrone.

Arrivato Douglas Costa, si è in attesa di una cessione per tesserare Bentancur.

Mandragora (si parla di una sua cessione in prestito) potrebbe essere inserito nella lista Under 21 per la FIGC, ma non rientra invece in una categoria agevolata (B List) per l’UEFA in quanto non in possesso dei requisiti.

Attaccanti

In attesa del responso delle visite mediche va specificato che Schick potrà essere inserito nella lista Under 21 per la FIGC, ma come Mandragora non rientra in B List per l’UEFA in quanto non in possesso dei requisiti.

Attualmente a parte i giovani portieri, solo Romagna, Clemenza e Kean hanno le carte in regola per poter diventare Calciatori Formati nel ClubClub Trained Player per entrambe le federazioni e consentire così di allargare la lista a 25 effettivi anche in Europa.