La Lega dice Sì, ora il Governo

di Giacomo Scutiero |

Un po’ a sorpresa visti i molteplici precedenti recenti e storici, la Lega di Serie A ha comunicato un accordo comune a tutte le società: l’intenzione collettiva è quella di portare a termine il campionato 2019-2020 e la notizia è che finanche il Torino di Cairo ed il Brescia di Cellino abbiano annuito.

 

L’Assemblea ha prodotto una decisione importante, non scontata, ma ora la palla passa al Governo. In giornata, è prevista la basilare riunione tra la FIGC ed il ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport: Vincenzo Spadafora potrebbe/dovrebbe approvare il protocollo medico-scientifico abbozzato dalla Federazione, cosìcché la ripresa degli allenamenti di squadra e la scrittura del nuovo calendario diventino realtà.

Infine, i dettagli comunque fondamentali: lo sforamento “burocratico” della stagione oltre il 30 Giugno standard e la gerarchizzazione delle competizioni tra campionato (prima) e coppe (poi).

Intanto, l’Europa predica al solito molto chiaramente: le Federazioni debbono terminare le stagioni correnti così da poter annunciare le partecipanti alle competizioni continentali; altrimenti, nel caso di tornei annullati, sarebbero opportune nuove linee guida. S’intende: l’ultimo lavoro che l’UEFA vorrebbe fronteggiare in Estate.

Altre Notizie