Juve: inizia la fase 3

di Juventibus |

Cristiano Ronaldo e Maurizio Sarri hanno presenziato alla conferenza stampa della vigilia di Juventus-Lokomotiv

Il Portoghese si è professato entusiasta del cambio di filosofia in questa stagione; il calcio più offensivo e la maggior fissità di ruoli soddisfa il numero 7 bianconero: “Quest’anno giochiamo un calcio più offensivo. Abbiamo un nuovo sistema che mi piace. Sono felice, così come lo è la squadra”. Ha anche specificato quanto ora abbia più libertà di cercarsi una posizione: “Il mio ruolo mi sembra simile, forse con un po’ più di libertà

Oltre ai discorsi sul pallone d’oro, sugli obbiettivi stagionali, Ronaldo si è voluto soffermare su alcuni singoli, rispondendo a domande mirate:

Su Higuain e Dybala, il portoghese ha affermato di non avere alcuna preferenza, utilizzando la domanda per elogiare anche Cuadrado e Bernardeschi. Su Matuidi e la sua importanza nell’alleggerirlo dal lavoro difensivo, Ronaldo ha sottolineato quanto per lui non sia del tutto vero che non lavori a livello difensivo, ma ha anche rivendicato la centralità del suo ruolo di attaccante.

Ha chiuso la sua conferenza fingendosi sorpreso del fatto che nessuno gli abbia chiesto della Lokomotiv di Mosca.

Sarri ha confermato il feeling con l’attaccante ex Real, e si è espresso anche lui sui due attaccanti argentini, mettendoli entrambi sullo stesso piano: “Abbiamo la fortuna di avere sia che Dybala che Higuain in grandissima condizione. Sono sereno a prescindere da chi dei due giocherà»

Riguardo alla compagine russa, il tecnico toscano si è soffermato sulle abilità di chiudersi, e di recuperare palla a centrocampo.

Sui singoli, si è detto molto felice per i progressi di Rabiot, ha escluso la presenza di Ramsey, mentre si è detto fiducioso per Danilo, anche se non ha ancora i 90 minuti.

Un accenno anche ai due centrali difensivi: per ora de Ligt e Bonucci faranno gli straordinari per trovare un equilibrio, ma in futuro l’ex tecnico del Chelsea si è detto fiducioso di poter adoperare gli altri due difensori.

L’auspicio di Sarri è di attuare la fase 3: Dopo aver affinato il fraseggio, e averlo velocizzato, ora bisogna concretizzare con percentuali molto più alte.

 


JUVENTIBUS LIVE