Lazio – Juventus: quell’ultimo pallone non si doveva gestire così, Paulo!

di Valerio Vitali |

Lazio - Juventus

Lazio – Juventus partita che trascende dalla narrazione normale di un evento sportivo, dove quell’ultima palla persa da Dybala ha pesato davvero troppo ai fini del risultato. Un match, quello dei bianconeri, perfetto fino al penultimo secondo. Dal punto di vista tattico e difensivo infatti la Juve ha forse messo in atto la sua miglior prestazione.

Molto corte le linee, molto determinati i due in mezzo al campo. Difesa posizionata bene e zero rischi fino al 93′, come mai si era visto in questa stagione, dove persino lo Spezia è stato in grado di crearsi i presupposti per fare più di una rete. Peccato per quella palla persa da Dybala che avrebbe dovuto e potuto (visti i mezzi tecnici) tenersela lì stretta in avanti, dopo un bel recupero di McKennie. Lo statunitense, forse l’unico dei subentranti ad aver apportato qualcosa in più, facendolo con la solita cattiveria agonistica che lo contraddistingue.

Dopo Lazio – Juventus di oggi c’è certamente sbigottimento e tanta amarezza per due punti persi allo scadere. Due punti che come quelli con Verona e Crotone potranno pesare ai fini della classifica finale. Il match dell’Olimpico pero’ ci lascia in dote anche una compattezza arretrata e un’umiltà di tutta la squadra ritrovata. Servirà, anche solo parzialmente, a lenire le ferite di un pareggio che scotterà a lungo.