L’anormalità e la bellezza delle vittorie senza (apparente) fine

di Roberto Nizzotti |

Da anni, tra i tifosi della Juve, c’è chi si lamenta del fatto che non si vince la Champions dal 96’, tralasciando le finali giocate perché raggiungerle, giocare l’ultimo atto dopo 9 mesi non vuol dire nulla (e invece vuol dire tanto)

Gli stessi probabilmente poi sono quelli che baratterebbero volentieri qualche scudetto per delle Champions perché “basta scudetti, ne abbiamo già tanti, possiamo anche non vincerli per qualche stagione e concentraci sulla Champions”

La finale di Europa League tra Inter e Siviglia ha visto trionfare per la 6^ volta gli andalusi (non sarò italiano ma dico Enhorabuena Sevilla!) ha sancito anche la 9^ stagione consecutiva nel quale l’Inter NON solleverà un trofeo che sia uno, mentre nello stesso arco temporale, la Juve ha dato sempre modo ai propri tifosi di festeggiare almeno uno scudetto (+ 4 Coppe Italia consecutive, le 4 Supercoppe Italiane e le due finali di Champions).

La finale di EL ha detto che vincere non è scontato, che non basta prendere uno dei migliori tecnici e  dargli 12 milioni di ingaggio, spendere 80 milioni per un attaccante che segna poi 35 goal, e un autogol decisivo, inserire qualche giovane di belle speranze mixandolo con giocatori esperti per avere la scintilla e dare vita ad un ciclo vincente.

Vincere non è scontato, è una delle cose più difficili da raggiungere nello sport e lo è ancor di più ripetersi continuamente in una decade, migliorandosi sempre, cercando continuamente di alzare l’asticella, essendo lungimiranti e coraggiosi, accettando il rischio che certe scelte e cambiamenti comportano, come la recente scelta della Juve di affidare la panchina al “neofita” Andrea Pirlo .

Ma si sa, un uomo con nuove idee è un pazzo fino a quando queste idee trionfano (cita Bielsa)

La sconfitta da parte dell’Inter ha fatto godere tanti tifosi juventini, ma dovrebbe anche portare alcuni di questi a riflettere su quanto sia difficile e aleatoria la vittoria, ad apprezzare e dare il giusto valore a quello che la Juventus ci sta regalando da nove stagioni consecutive.

Bisogna festeggiare ogni singolo trofeo, come dovrebbe essere nella normalità delle cose, perché vincere come sta facendo la Juve è tutto meno che normale.


JUVENTIBUS LIVE