La terra dei cachi 131/ Crystal Sphere

di Kantor |

Finalmente, dopo una manutanzione lunghissima, in questi giorni sono tornato in possesso della mia sfera di cristallo. L’operazione di restauro e’ stata lunga e penosa, perche’ reperire il materiale necessario era di una difficolta’ infernale. Oltre ai soliti ingredienti standard, come la polvere di corno di unicorno e una piuma dell’araba fenice, si dovevano reperire cose al limite dell’impossibile. Ne cito solo due per far capire la difficolta’ dell’impresa: un capello di Chirico e un pelo della barba di Pavan.. E non menziono le cose veramente difficili da trovare…

In ogni caso tutto e’ bene quello che finisce bene e dopo anni di lavoro ed un esborso economico considerevole (che, secondo i piu’ noti calciomercatisti, e’ dell’ordine dei milioni) sono di nuovo in possesso del mio strumento favorito per fare predizioni. Ma adesso arriva il momento piu’ delicato, cioe’ quello di testarlo sul campo. Perche’, come qualunque esperto di sfere di cristallo vi potra’ confermare, non c’e’ nessuna garanzia che il processo di ricondizionamento sia andato a buon fine.

Comunque mi sono armato di coraggio e ho chiesto alla sfera di vaticinare sul caso del giorno, ovvero il passaggio di Higuain alla Juventus. E la sfera si e’ espressa nel seguente modo:

– tutto il can can su Higuain e’ una trollata, partita da ambienti napoletani, e con l’unico scopo di consentire a De Laurentis di salvare la faccia nella sicura cessione di Higuain..
– lunedi’ incomincera’ questa fantomatica trattativa, De Laurentis terra’ duro contro il nemico juventino (ovacion y orejas) e sara’ l’eroe del popolo napoletano; poi dopo una settimana vendera’ Higuain all’Arsenal per 60/70 milioni…
– nel frattempo la Juventus finalizzera’ Pjaca e cerchera’ di capire se Zaza vuole restare o no; nel caso non lo volesse lo vendera’ e lo sostituira’ con Gabigol..

Questo e’ il vaticinio della sfera ma ci vogliono due parole di spiegazione: sempre di una sfera di calciomercato si tratta e quindi non riportera’ mai solo i fatti, ma ci costruira’ sempre sopra una narrativa con piu’ dettagli del necessario. Modulo questa osservazione, vedremo se il processo di calibratura e’ andato a buon fine. Francamente lo spero perche’ mi hanno gia’ preannunciato che, qualora si dovesse intervenire di nuovo, il primo ingrediente da trovare sarebbe un neurone di Balotelli. E quello sinceramente non saprei dove andarlo a cercare.