La Juve Smantella!

di Juventibus |

di Michele Fusco 

Ecco la cruda verità! La Juve sta Smantellando, Smontando, Liquidando Tutto.

Non lasciatevi abbindolare dalle operazioni di inizio estate, la realtà è un’altra e gli Avengers AntiJuve del calcio italico col tesserino da giornalista sono pronti a sferrare l’ attacco decisivo verso il MALE Juventus.

Le 3 operazioni accolte con le fanfare sono in realtà abili manovre di marketing che impoveriranno la rosa:

  • Dani Alves, un vecchio laterale destro scavezzacollo e spaccaspogliatoio,
  • Pjanic un discontinuo regista bosniaco abbonato alle sconfitte,
  • Benatia, un inaffidabile difensore marocchino stravalutato e rispedito indietro dai tedeschi;

La verità, come dicono Fox Mulder, Enzo Bucchioni e Mario Sconcerti, è là fuori: la Juventus sta SMANTELLANDO.

Tutto inizia sottotono, senza clamore: i primi ad andare via sono i TALISMANI! Quante volte ci hanno detto che la Juve, oltre a rubbare e prendere a capocciate gli arbitri, vince perchè ha CULO? Ecco, ora non più: via Padoin, a cuor leggero, via Rubinho, andato chissà dove a difendere i pali (o il portierato di qualche palazzone di Rio). E ancora, la Juve vinceva per la grinta, per la garra, ed ecco che invece vanno via l’ultimo caudillo uruguagio, Caceres, quasi sotto silenzio, e tra i festeggiamenti dei tifosi e vigili urbani di Roma. Via anche il tecnico Roberto Pereyra, El Tucu, andrà a deliziare la platea partoneopea con la sua innata indole da combattente, tra i festeggiamenti dei cocktail bar napoletani. A Napoli anche Ringhio Sturaro, che si troverà a suo agio sul manto erboso perfetto del San Paolo.

Si è detto poi che la Juve vince perché ha i toppleier (quelli presi da Paratici, non da Marotta che è scarso..): di Morata si sa già tutto, ci siamo lasciati da amici, ma si sa, amici amici e ti ciulano la bici (e anche le Alici). Alvaro andrà a candidarsi per il pallone d’ oro in terra d’ Albione o alla Real casa. Addio anche a Cuadrado, che realizzerà il sogno mostruosamente proibito di Antonio Conte: allenarlo, esaltarne le caratteristiche e scoprire i segreti tricologici della sua chioma. Ovviamente parte anche Lichtsteiner, che si offre a mezza Europa pur di scappare dalla caotica Torino ma soprattutto da un ritiro in stanza con Dani Alves.. Da non sottovalutare l’ ipotesi New York per ritrovare i lanci di Pirlo che davano un senso al suo altrimenti inutile smazzarsi fino al vertice dell’ area.

Via anche Zaza, che dopo i canonici 88 giorni per riprendersi dalla Zaza-Dance, reclamerà più spazio e fuggirà in Inghilterra, per unirsi forse a Leo Bonucci, che deve solo scegliere tra Conte il Maestro e Pep il Vate, suoi fan più accaniti. Con Hernanes destinato ai cinesi (non quelli milanesi, ma quelli cinesi di Cina), Lemina al Leicester (via Red Bull Lipsia) e Asamoah richiesto dal Milan su pressione e prurito dell’infanta di Arcore, orfana ormai da troppo tempo delle doti nascoste di Muntari..Perderemo anche l’ enfant prodige Rugani pronto ad accettare l’ offerta della Roma, da formalizzare non appena Sabatini avrà finito di raccogliere tutte le monetine della Fontana di Trevi.

Non torneranno -menomale – Isla e De Ceglie : il primo dopo la seconda Copa vinta in 2 anni, ormai ha una tale autostima per cui la Juve non lo soddisfa più, andrà da Lotito, mentre De Ceglie pare diretto al Sassuolo, ad allietare col suo DJ Set l’indispettito Berardi, che voleva Mancini con tutte le sue forze, intuendo lo smantellamento bianconero.

 

Ed in ultimo, i pezzi forti: Dybala la Joya al Barcellona per far ritornare l’entusiasmo al suo idolo Messi, e poi, ovviamente Paul Real Estate Pogba, primo esempio di un giocatore acquistato in multiproprietà da 4 squadre, un fondo d’ investimento ed un‘agenzia immobiliare. Real, Barca, Psg e United avranno Pogba 3 mesi ciascuno, col solo intento di Beffare la Juve, perché uno come Pogba non è STATISTICAMENTE SOPPORTABILE (cit.) che rimanga in Italia. Tra i superstiti, Barzagli, troppo depresso, sta meditando l’addio al calcio, mentre Buffon pare avviato ad una carriera a Sky con l’idea di un reality “Casa Buffon-D’Amico”. Chiellini invece avrà senz’altro problemi a iosa al polpaccio, da aggiungere a quelli che terranno fuori Marchisio per tutta la stagione e Khedira per tutti i weekend da qui al 2020. Si vocifera poi di litigi via whatsapp tra Mandzukic e Allegri, col croato pronto alla fuga e Alex Sandro avvistato nei peggiori bar di Madrid in compagnia del Cholo Simeone.

Lo Stadium per ora resta di proprietà, ma non si escluse la cessione ad una società di eventi che lo sfrutterebber per matrimoni, convention, battesimi e compleanni, in abbinata a concerti di cantanti neo-melodici, feste dell’Unità e festiti privati di Carlo Conti.

La situazione è nerissima, siamo sull’orlo del baratro e si getta fumo negli occhi dei tifosi, ma per fortuna gli Illuminati Venerabili Maestri del giornalismo italico a Sky, Premium, Rai e media locali, locali caldaie e loculi hanno già vaticinato l’inizio della fine.

Allo stato attuale La Juve 2016-17 si avvia ai nastri di partenza con:

Audero

Lirola Benatia Romagna Evra*

Mandragora Pjanic Vadalà

Kean* Gilardino

 

* (in forse)

Speriamo nel miracolo salvezza !!!