La Juve di Sarri secondo i giornali

di Sabino Palermo |

Altra settimana, altro rinvio ed ansia che aumenta a dismisura. Nella vita (breve) del calciomercato ci sono delle certezze, però, che non bisogna sottovalutare: il mercato dettato dagli allenatori. Loro arrivano, si siedono sul tavolo pronti a firmare ed ecco le loro richieste: “ora Presidente, visto che sto per firmare, mi prenderesti quel giocatore che…?
 
Nel caos generale in orbita Juve, ormai orfana da settimane di Massimiliano Allegri, c’è un solo nome che – con fermezza e decisione – riecheggia nelle sedi giornalistiche nostrane: Maurizio Sarri. E secondo voi, miei carissimi lettori, non avrà fatto le sue richieste al Presidente Agnelli? Ora riformuliamo insieme, tramite l’aiuto dei giornali e delle redazioni sportive, un possibile 11 in grado di accontentare SarriBall.
In porta c’è l’intoccabile Szczesny, autore di una stagione passata da protagonista è praticamente incedibile per la dirigenza juventina (e per qualsiasi allenatore). Il suo vice, il buon Perin, è già con le valigie in mano; e chi se non Pepe Reina potrà prendere la sua eredità? Dopo l’esperienza da secondo al Milan, in cui ha sempre dimostrato la sua professionalità, potrebbe riabbracciare il suo amato allenatore ai tempi felici di Napoli.
Ora passiamo alla retroguardia bianconera. La rivoluzione sarriana partirebbe da un diktat imposto direttamente dal suo precedessore, ovvero “Cancelo non sa fare il terzino e non sa attaccare come un’ala, che ne facciamo?” I toscani, in fondo, sono uomini burloni ma pragmatici e perciò via la spinta del portoghese e dentro l’affidabilità di Hysaj, ormai fuori rosa dal Napoli e titolarissimo nell’idea del tecnico (ex) Chelsea. D’altronde noi eravamo abituati a De Sciglio, ci abitueremo pure a lui. Rimangono intoccabili gli altri tre del reparto: Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Anche se sul capitano, vista l’ennesima stagione spesso in infermeria, si vocifera di un interesse nei confronti di Manolas. Sì, proprio quello della Roma, e sì proprio quello che ha giocato soltanto 27 partite in Serie A coi giallorossi quest’anno (praticamente un mese e mezzo fuori, non un ottimo biglietto da visita).
Il centrocampo è già stato rivoluzionato dall’arrivo di Aaron Ramsey, di cui molti allenatori in Europa sono estimatori per le doti nell’inserimento e nella capacità di verticalizzazione. Sarri ne farebbe la “mezzala fantasista”, riprovando ancora Pjanic (no, ancora a Jorginho che lo segue non ci credo) da regista in mezzo al campo per la consacrazione definitiva. Il ruolo di mezzala sinistra, invece, in nessuno dei possibili scenari futuri è occupato da giocatori presenti in rosa: fatti fuori Emre Can, Bentancur e Matuidi. Il loro posto sarà preso da Milinkovic-Savic. D’altronde, come i giornalisti del calciomercato insegnano, i procuratori non fanno mai “niente per niente”. Perciò Ramadani libera Sarri e fa prendere alla Juventus il suo assistito bianco-celeste, per ora vi è chiara la disamina?
Ultimo capitolo, quello decisivo. Intoccabile Ronaldo. Lui, però, ha di fronte due possibili scenari secondo i giornali: o giocare da punta centrale (con Douglas Costa inserito nuovamente nell’11 titolare) oppure giocare ancora defilato sulla sinistra. A destra, come ormai avete capito tutto, la dirigenza juventina ha bloccato Federico Chiesa. Si giocherà il posto assieme a Bernardeschi, da ex Viola vorranno entrambi ritagliarsi il giusto spazio durante la stagione. Qualora CR7 facesse spazio ad un attaccante centrale, SarriBall avrebbe dato il placet allo scambio tra Dybala e Icardi, con quest’ultimo pronto a vestire la maglia n9 della Juventus. Anche se, rimane in piedi l’ipotesi Higuain…
Probabile formazione:
Szczesny (Reina)
Hysaj Bonucci Chiellini (Manolas) Sandro
Ramsey Pjanic Milinkovic-Savic
Chiesa Icardi (Higuain) Cristiano Ronaldo

JUVENTIBUS LIVE