JvtbEleven (15), Juve-Crotone: Mario cambia binario, tocca a Howedes?

di Alex Campanelli |

juve-crotone dark

In ogni puntata, un autore di Juventibus proporrà il proprio undici tipo relativo alla prossima partita, e Jacopo Azzolini –quest’oggi sostituito da Alex Campanelli – commenterà la specifica formazione, soffermandosi su pregi e difetti. Questo è l’undici proposto da Stefano Utzeri per Juve-Crotone.

juve-crotone

Subito una grossa novità nella retroguardia: Benedikt Howedes lavora in gruppo da diversi giorni e quindi Stefano Utzeri ha deciso che per il teutonico è addirittura giunto il momento del battesimo del fuoco dal 1′. Non da terzino, ruolo nel quale tutti ci auspichiamo possa metter radici nel futuro prossimo, bensì da centrale difensivo, il suo ruolo originario. La fascia destra sarà appannaggio di De Sciglio, dato titolare contro il Barcellona ma poi soppiantato da Cuadrado col passaggio al 3-4-3.

In mezzo al campo riposo sia per Pjanic che per Khedira, specialmente il primo dovrà essere al 100% per le prossime complicatissime sfide; spazio a Bentancur, che deve recuperare la spavalderia messa in mostra nelle prime uscite, e a Matuidi, assolutamente da reinserire tra gli imprescindibili viste le ultime uscite del buon Sami.

Sulla trequarti lo spostamento a destra di Mario Mandzukic non è una novità assoluta; il croato era già stato impiegato in quella posizione in passato a partita in corso, mentre il ct della nazionale Dalic nelle ultime uscite lo ha impiegato proprio da ala destra del 4-2-3-1. Un modo per non perdere in ripiegamenti e copertuta permettendo a Douglas Costa di agire sulla fascia sinistra, dalla quale può rendere al massimo delle sue possibilità.