#jvtbClip Napoli-Juve 1-1: Quel “6”

di Giacomo Scutiero |

Ho scelto Sami Khedira perché nel primo tempo di ieri mi ha fatto commuovere. Chiedevo a me stesso e chi mi faceva compagnia dinanzi allo schermo chi fosse: un giovane, un vecchio dopato, un tecnico, un cane…Non ottenevo risposte perché era tutto in uno.

 

Perché quel che avviene al minuto 6:01, rete napoletana gonfiata, per SK6 è risaputo almeno sei secondi prima.

 

Perché “compitino” non è un lemma presente nel suo vocabolario; la scalata di posizione, la concentrazione sul pallone, l’altrui retro-passaggio coatto, il recupero del pallone, lo scambio stretto, l’offrirsi/presentarsi in libertà, il non banale temporeggiare.

 

Perché bisogna contenere finché è possibile e finché è di spettanza. Poi tocca al reparto cui compete, ma perché non aiutarlo sprangando la linea di passaggio avversaria? Ecco.