Sfida con la Lazio cruciale ma col Porto di più. Come sta la squadra?

di Susanna Gatto |

Dopo il pareggio contro il Verona la Juventus si ritrova a dover fare i conti con la sua stagione nei due prossimi incontri: la sfida di sabato di campionato contro la Lazio e il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Porto. Se la Juventus dovesse portare a casa due risultati positivi da entrambe le partite, certamente potrebbe continuare a ritenersi in corsa per la sfida campionato, aumentando inoltre il distacco dalla Lazio, una delle tante squadre che quest’anno lotta per contendersi un posto in Champions League. Ma soprattutto, in caso di passaggio di turno contro il Porto, la squadra di Andrea Pirlo si ritroverebbe a disputare i quarti di finale di Champions League dopo la brutta figura dello scorso anno in cui la Juventus ha abbandonato il torneo europeo prematuramente agli ottavi. È chiaro quindi che le due prossime partite siano cruciali per poter fare a questo punto una valutazione sulla strana stagione della squadra, la quale oltretutto ha dovuto fare i conti quasi per l’intera stagione con i molti infortuni. Come arrivano quindi i Bianconeri a quello che pare essere ormai lo snodo decisivo della stagione 2020-2021? L’argomento è stato trattato oggi a JbZona con le analisi tattiche sulle due ultime sfide di campionato da Jacopo Azzolini, Davide Rovati e l’intervento di Mister Francesco Zenzola e con un recap di Luca Momblano sulla situazione infortuni.

Come si è visto soprattutto con il Verona, la squadra ha dimostrato di non riuscire a reggere dal punto di vista atletico novanta minuti di gioco intenso poiché, a causa dei troppi infortuni, a scendere in campo nelle ultime sfide sono stati sempre gli stessi, con una panchina che non ha potuto garantire cambi. Sarebbe quindi fondamentale per la Juventus poter recuperare per le prossime due sfide qualcuno dalla lunga lista degli infortunati top.

Come affermato da Luca Momblano, De Ligt, vittima di un affaticamento muscolare, non giocherà contro la Lazio e Andrea Pirlo dovrebbe poter schierare al centro della difesa Bonucci (a sinistra) e Demiral (a destra) con Alex Sandro e Danilo (salta la sfida contro il Porto per squalifica) sugli esterni.

Sicuramente sarà disponibile contro la Lazio Morata, rientrato nella partita contro lo Spezia nella quale ha dimostrato subito di essere in grado di svoltare la squadra in fase d’attacco, aggredendo bene la profondità e segnando il gol dell’1-0 dopo 65 minuti di sofferenza e improduttività offensiva. Morata comunque, ancora debilitato, sarà sicuramente gestito con la Lazio, gara in cui sarà necessario fare quello che Luca Momblano ha definito un “turnover intelligente” e gestire le energie fisiche per la vera sfida su cui la Juventus punterà tutto, ovvero quella contro il Porto. Sarà possibile vedere martedì tra i titolari Cuadrado, al rientro da un infortunio muscolare, Alvaro Morata e De Ligt, quest’ultimo se avrà recuperato dal riposo con la Lazio. Difficili le convocazioni di Dybala e Arthur alle prese con infortuni di natura traumatica.


JUVENTIBUS LIVE