Juventus, tutte le statistiche di un crollo difensivo che spaventa

di Valerio Vitali |

Le statistiche della Juventus vista ieri sul campo dell’Udinese sono impietose. C’è poco da girarci intorno, a maggior ragione se si prendono in esame i numeri della difesa. La squadra di Sarri ha subito 13 gol nelle ultime 6 giornate di campionato. Solo Brescia (16) e SPAL (20) hanno fatto peggio in questo periodo.
A questo va aggiunto anche che per strada i bianconeri hanno dilapidato ben 18 punti da situazioni iniziali di vantaggio. Un record negativo rispetto agli ultimi 9 anni. Così come tanti altri record in negativo che purtroppo cominciano ad essere preoccupanti. 

Tra le statistiche della Juventus di Sarri (ormai sempre più sulla graticola) ci sono anche le 5 sconfitte esterne. Un numero che lascia perplessi pensando a ciò che la squadra aveva abituato tutti a vedere. Anche lontani da Torino infatti, i bianconeri, sia con Conte che con Allegri, non hanno mai perso più di 4 gare in un campionato di Serie A. In un quadro più ampio, ma anche più “semplicistico” di vedere il tutto, ci sono quei 38 gol subiti in 35 partite. Mai così male la difesa juventina nell’ultima striscia lunghissima di vittorie tricolore. Bisogna infatti risalire alla stagione di Del Neri per trovare un numero così elevato di gol incassati.

Anche per i due portieri le statistiche non sono certo delle più rosee. Szczesny e Buffon hanno infatti mantenuto la porta inviolata (clean sheet) solamente in 10 occasioni su 35 match. Basti pensare che in questo specifico dato, anche Milan e Udinese sono riusciti a fare meglio della Juventus. Numeri che devono far riflettere sul modo di difendere della squadra, apparsa scollata, disunita, lontana dalla percezione di sudore e fatica per tutti i 90 minuti. Problemi poi che emergono in tono addirittura maggiore quando si prova a “difendere bassi”, allentando la pressione e adagiandosi su un vecchio modo di difendere che non fa altro che creare una sorta di ibrido mal riuscito tra presente e passato. Sarri deve porci rimedio alla svelta, sia per la Champions, sia per la prossima annata, che non ammette pause di riflessioni tattiche o esperimenti. Il tempo è poco.


JUVENTIBUS LIVE