Juventus-Fiorentina 2-1: comunque campioni! 8, 37…

di Fabio Giambò |

Oggi non esistono critiche, oggi non devono esserci lamentele, oggi niente lacrime: oggi è festa, la Juve ha vinto con la Fiorentina, oggi siamo campioni d’Italia, oggi è l’ottavo di fila, oggi è il n.37! Matematica arrivata nella maniera più emblematica possibile, di inerzia praticamente, risultato forse anche bugiardo, ma che dimostra la superiorità della Vecchia Signora, capace di forzare per pochi minuti e trovare i tre punti, gli ennesimi di questa stagione. Le analisi troveranno spazio in altro momento, si ribadisce, oggi è tempo di festeggiare e contare, e allora facciamolo tutti insieme.

Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci, undici, dodici, tredici, quattordici, quindici, sedici, diciassette, diciotto, diciannove, venti, ventuno, ventidue, ventitre, ventiquattro, venticinque, ventisei, ventisette, VENTOTTO, VENTINOVE, 30 (1), 31 (2), 32 (3), 33 (4), 34 (5), 35 (6), 36 (7), 37 (8).

Una cantilena da ripetere con atteggiamento maniaco-compulsivo, perché si rischia di far passare una cosa del genere come normalità, come formalità: no, non lo è, popolo bianconero, un’impresa del genere non è banale, e non si permetta nessuno di mettere in dubbio quanto fatto dal 2012 ad oggi, compresa questa fantastica stagione. Zero spazio alle maledizioni, zero spazio alle ricriminazioni, ai rimpianti. Ripetiamolo ancora: la Juventus è campione d’Italia!

Per i nomi si fa un’unica eccezione: Cristiano Ronaldo. E’ la ciliegina sulla torta a tutto ciò, forse non è stato goduto a pieno dal popolo bianconero, speriamo ci sia presto modo di capire a pieno cosa significhi. E adesso via i tappi!