La Juventus 2017/18 è un’anomalia statistica

di Riceviamo e Pubblichiamo |

di Daniele P. aka @Futbolmetrix1

Il grafico mostra la distribuzione degli Excess Goals per partita (xsG) in 6 campionati europei negli ultimi 4 anni. Gli Excess Goals sono il numero di gol in eccesso rispetto agli xG (Expected Goals).

Gli xG sono una misura imperfetta delle occasioni da gol create. Hanno diversi limiti, ma non sono proprio da buttare via. E’ un modo per quantificare delle impressioni assolutamente naturali che si hanno vedendo le partite:

“Ma quello lo segnavo anch’io!!” –> xG alto
“Eh, questa era una mezza occasione da gol” –> xG medio
“Ma a che serve tirare da lì??” , “Ha azzeccato il tiro della domenica” –> xG basso

Quindi, per il momento, teniamoci l’xG per buono. E se proprio ci fosse da criticarlo, facciamolo nel merito, non con commentini stupidi sulle statistiche che dimostrano solamente analfabetismo numerico. Premesso ciò, torniamo al succo del discorso, la Juve 17/18: solo una squadra negli ultimi 4 anni ha avuto una differenza positiva maggiore tra gol segnati e xG, il Monaco 2016-17.

Un altro modo per rappresentare gli stessi dati, sempre confrontando i gol fatti e gli xG.

Anche quest’anno la Juve è eccezionalmente brava nel difendersi, e ha concesso meno gol rispetto alle occasioni concesse agli avversari. In termini di Excess Goal Difference, è prima in assoluto.

Questo significa che vengono concesse pochissime chances, e di qualità molto bassa per gli avversari, e magari si è giustamente un po’ fortunati anche lì.

Possiamo a questo punto confrontare la differenza reti attuale con l’xGD (Expected Goal Difference), ed il risultato conferma la tendenza:

La Juve attuale spicca per quanto sta sopra la riga. Anche negli anni passati la Juve aveva fatto meglio rispetto agli xG, ma non così tanto.

E’ vero che “con Allegri giochiamo così”, ma quest’anno è diverso dagli altri, sia in termini di gol in eccesso (xsG), e di Differenza reti in eccesso (xsGD).

Quali sono le possibili spiegazioni?

a) la Juve ha grandi campioni, non è un caso che, a parità di condizioni, Higuain e Dybala la mettano dentro più spesso rispetto al giocatore medio.

b) il limite principale di xG è che non usa dati sulla posizione dei difensori (se non in maniera molto approssimativa). Che la Juve abbia scoperto il segreto per mettere i suoi in condizione di battere a rete senza pressione?

c) La Juve fino ad ora è stata abbastanza fortunata, e non è detto che riesca a a mantenere questa media realizzativa da qui alla fine del campionato. Anzi, è possibile una regressione alla media.

Per quanto mi riguarda, non escludo i casi a) e b). Sulla prima, va detto che gli anni passati Higuain e Dybala non erano così letali sotto rete. Per quanto riguarda la seconda, è una possibilità, ma ci vorrebbero dati migliori per stabilire se c’è un fondo di verità.

Resta c). Come si può intuire, io sono il primo ad esultare se la Juve vince, anche non giocando bene. Questa discussione non nasce da invidia nei confronti del bel gioco di Sarri o Guardiola, ma dalla preoccupazione che non si riesca a portare in porto questa stagione con i risultati che vorremmo. Se poi dovesse andare male, bisognerà comunque fare i complimenti ad Allegri e al gruppo per gli ultimi anni straordinari.

Tuttavia, la discrepanza tra gol e xG cattura esattamente il paradosso della Juve di quest’anno: alcuni pensano che giochi maluccio, altri rispondono “stai zitto, ma non vedi che abbiamo il miglior attacco e la migliore difesa? Di che ti lamenti?”