Sarri che si riguarda Juve-Verona

di Juventibus |

E’ già nuovamente vigilia di campionato, dopo la sofferta vittoria contro il Verona di sabato; nell’anticipo del turno infrasettimanale, la Juve torna a Brescia dopo 9 anni, quando proprio in un turno infrasettimanale tornò a Torino con un pareggio, per effetto delle reti di Quagliarella e Diamanti.

Sarri ha risposto sul suo adattamento al mondo Juve in maniera molto secca, discostandosi dalla retorica del “club migliore di altri”; la Juve è come le altre, e ha esigenze similari a tutte le altre. Tutte chiedono risultati e tutte le squadre sono composte da persone, con cui bisogna cercare di fare del proprio meglio per avere un rapporto che possa rivelarsi fruttifero.

Il tecnico toscano ha poi subito voluto ribadire quanto il calcio, e il campo, siano centrali nel suo modo di allenare; felicissimo nell’ascoltare una domanda sugli avversari di domani, ha specificato, dopo averne lodato l’organizzazione, quanto l’entusiasmo del Brescia, che domani vedrà l’esordio di Mario Balotelli, possa essere un elemento importante per la gara del Rigamonti.

Sarri ha detto di aver studiato il Brescia fino a tarda sera, e ha confessato di non vedere altro calcio se non quello della propria squadra e delle avversarie di turno. Molto probabile quindi che sia stata estremamente accurata la visione post di Juventus-Verona.

E sicuramente, rivedendo la partita, si sarà ancora di più convinto che l’ago della bilancia dell’attuale momento Juve risiede nella forma importante di Blaise Matuidi, ritenuto in questa fase “importante per motivi tattici“. Ma Sarri ha voluto ribadire quanto nel corso di una stagione, a turno molti altri saranno indispensabili. E, non vi è dubbio su questo, verranno tutti meticolosamente e periodicamente analizzati partita dopo partita dall’ex Chelsea, che conosce solo una cosa in grado riempirgli la giornata. Il campo.

Il resto della conferenza si è dipanato tra singoli (Ronaldo forse out, Higuain sta bene), equilibri e gerarchie sui calci piazzati. Che ad oggi, a favore e contro, rappresentano solo croce e nessuna delizia.


JUVENTIBUS LIVE