Juve-Sassuolo 7-0: così è troppo. Troppo bene

Troppo forte la Juve o troppo inferiore il Sassuolo? A questa domanda risponderanno coloro che hanno voglia di parlare del sesso degli angeli, qui oggi ci limitiamo a sorridere per una prestazione ordinata, tranquilla, senza esaltazioni facili, anche se un Higuain così, tripletta a parte, non può che far sognare ad occhi aperti il popolo bianconero.

Copione chiaro sin dalle prime battute, complice anche un cincischiamento di troppo di Babacar nelle prime battute, poi tutto in discesa in un primo tempo nel quale segnavano tutti, anche il poco splendente Khedira addirittura autore di una doppietta, ma nessun attaccante, e forse questo è stato il problema degli ospiti che anche nella ripresa, nonostante il primo tempo fosse finito 4-0, non hanno potuto vivere un pomeriggio sicuramente disastroso, ma comunque lasciato lì a metà. Perché all’appello mancava Higuain, appunto: una tripletta in tutte le salse, di potenza, di classe, d’astuzia, e dire che, ribadiamo, i gol non sono neanche la nota più lieta relativamente alla prestazione. Sorrisi per Bernardeschi e Marchisio: il primo, non al meglio, regala assist, il secondo, dentro per Matuidi, mette importanti minuti nelle gambe facendo vedere anche cose buone.

L’altra faccia della medaglia, però, ci fa preoccupare per le condizioni di Matuidi, uscito a metà primo tempo per un problema muscolare, Khedira stesso e Rugani, fuori nell’intervallo: in questa fase perdere troppe pedine può risultare essere un problema non banale. Incrociamo le dita.

Nota a margine: d’ora in poi non vogliamo più vedere Alex Sandro con le quattro frecce accese sul fianco della carreggiata.

Altre Notizie