La punizione della Juventus 2018/19

di Giacomo Scutiero |

–Prima io e Dybala le dividevamo, ma adesso sono di Cristiano perché è un grande tiratore– M.Pjanic, Agosto 2018

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Lo specialista col n.5 insignì il nuovo arrivato ed oggi… Chissà quanto è pentito della cosa.
Il calcio di punizione che diventa gol è una deficienza statistica di tutto il calcio italiano: si contano sulle dita di una mano e mezza i realizzatori da piazzato diretto in questa Serie A; non fanno eccezione i giocatori della Juventus, ancora a 0 reti dopo 33 gare tra campionato e coppe.
Senza ingenerare nostalgie coi volti di Alessandro Del Piero ed Andrea Pirlo, nella rosa bianconera figurano il miglior realizzatore assoluto della scorsa stagione (Dybala) e il miglior realizzatore in attività del torneo italiano (15 gol). Dunque?

Cristiano Ronaldo ha modificato le gerarchie ed è palese il suo diritto di precedenza. Poi ci sono i suoi numeri da Agosto: 43 tentativi di calcio da fermo, 43 fallimenti. C’è di più, di peggio: Ronaldo mai andato vicino alla rete, se non (ad essere magnanimi) a Madrid contro l’Atletico con un petardo centrale.

Spulciando nella carriera, ha calciato oltre 700 punizioni e realizzato 53 gol (7.8%). L’ultimo gol da piazzato risale a Giugno dell’anno scorso, in Portogallo-Spagna del Mondiale 2018. Possiamo dire che alcune settimane fa Il Giornale non abbia scritto una bestemmia: “CR7 specialista dei calci da fermo è una fake news”.

È interessante incrociare i suoi dati statistici con quelli dell’altro G.O.A.T., Lionel Messi, incontestato specialista. Premessa obbligata: si parla di gente che ha segnato più di 650 gol in carriera e i cui calci di punizione sono soltanto singole perle di collane senza difetto. Chi è Messi da fermo? Un Dio, a quanto pare guardando i match di Liga e Champions League; poi leggiamo le cifre, 44 gol con 6.7% di realizzazione. E allora? L’inefficiente di cui sopra non è tale e/o il Dio non è Dio?
Scavando le stagioni ultime, Ronaldo ha realizzato 6 volte negli ultimi 3 anni mentre Messi conta fino a 16; dal 2017, il rapporto impietoso è 2/11. Insomma, la percentuale di realizzazione ha un valore e come tutte va interpretata focalizzando fattori cardine come la posizione di calcio, la distanza, il portiere di fronte, il contesto di gara, oltre alla competizione ed alla stagione specifica.

Negli ultimi cinque anni Cristiano ha fatto 1 gol ogni 14 conclusioni; nettamente meglio Pjanic ogni 7 e Dybala ogni 6. A proposito di questi ultimi: Pjanic in Serie A ha calciato oltre 120 punizioni e realizzato 15 gol (12.4%); Dybala ha tirato meno, più di 50 volte, ed ha fatto centro 9 volte (17.3%).

Tornando al volto del recente scienziato Del Piero, questo chiede ironico se nel contratto esiste una clausola perché Cristiano debba tirare tutti i calci piazzati… Un altro ex bianconero, mister Fabio Capello, non abbraccia la diplomazia: Pjanic e Dybala sono migliori di Ronaldo, che tira sempre e solo in un modo, ha una bella posa, ma non inquadra la porta. Citazioni più o meno ficcanti a parte, ci sta che il portoghese calci (soltanto) da lontano e sarebbe cosa buona e giusta che gli altri due tirino (sempre) dai 25 metri in giù.
Prima o poi segneremo su punizione, dice mister Allegri: “Può tirarle anche Matuidi, tanto finora manco per sbaglio facciamo gol”.