Juve, il ritorno di Pellegrini diventa una priorità

di Valerio Vitali |

Luca Pellegrini, classe 1999 rappresenta il futuro della Juventus. Potrebbe essere lui infatti uno dei possibili pilastri della Juve che verrà. Il terzino sinistro di proprietà del club bianconero ma in prestito “secco” al Cagliari è già entrato nell’ottica dell’esperienza torinese, come da lui stesso raccontato in un’intervista rilasciata alla ‘Gazzetta dello Sport’. Queste le sue parole: “Quando entri in uno spogliatoio come quello è motivo di prestigio ma anche di responsabilità. Faro’ di tutto per restarci a vita, dando il 110%. Per me la Juventus è motivo d’orgoglio, una rivincita personale”. 

Dichiarazioni queste che sortiscono indubbiamente un pensiero positivo e propositivo da parte del giovanissimo calciatore ex Roma. In questo specifico momento, con l’infortunio di Alex Sandro, sarebbe un rincalzo coi fiocchi, onde evitare un finale di stagione con il solo De Sciglio (leggermente adattato in quel ruolo).
Sul tema dei prestiti la Lega ha deciso che i club, in accordo tra loro possono decidere di allungare o meno i prestiti (in tutte le loro formule).

Pellegrini sarebbe un importante innesto italiano all’interno del gruppo, ancor più addentrato nel contesto della Serie A. Ben conscio della realtà juventina a 360° rispetto ad un calciatore straniero. E, in questo senso, il primo “blocco” della Juventus targata Antonio Conte insegna. Proprio per queste ragioni Paratici è chiamato ad un’opera di convincimento con il Cagliari per portare Pellegrini a Torino già dal prossimo 1 luglio.


JUVENTIBUS LIVE