Juve, e se provassi il 4-4-2?

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Di Luca Giovannone

Non intendo partecipare al gioco al massacro che, puntualmente prende noi tifosi juventini, killer di professione dei nostri allenatori ( fortunatamente abbiamo una società che se ne infischia, altrimenti saremmo peggio dell’Inter), ma qualche dubbio, giunti al giro di boa, sul gioco espresso e sul modulo utilizzato, devo dire che viene anche a me.
Metto in chiaro subito che io Sarri lo avrei preso già lo scorso anno.
Sapevo inoltre che questo anno non potevo pretendere di vedere tutti i meccanismi ben oliati. Allora direte non c’è nulla da dire al mister. In realtà una cosa c’è e la penso con convinzione da mesi, così che mi piacerebbe tanto riuscire a sussurrargliela, a gridargliela ad un allenamento o apparendogli in sogno, insomma in qualsivoglia modo dire “Misterrrrr…. perché non provi il 4-4-2?
Su cosa basano le mie convinzioni nel voler tentare questa strada?
Partiamo dall’attacco utilizzando proprio le parole del mister. Sia Ronaldo che Dybala, sono punte che partono dall’esterno, ma non hanno e certo non gli si può chiedere, la capacità e l’indole di coprire tutta la zona che di solito un esterno copre. Con Higuain dunque abbiamo si un tridente che ha un senso, avendo con il Pipa un uomo che occupa lo spazio centrale altrimenti vuoto, ma questo ci porta a concedere troppo in fase difensiva.
Uno dei motivi di queste falle difensive e che non abbiamo un grande recuperatore di palloni a centrocampo e la prova è, che il primo centrocampista per recupero effettuati è Pjanic, non proprio uno con le caratteristiche di Kantè insomma. E visto che ci spostiamo a parlare del centrocampo, l’altro elemento che non mi convince del modulo a tre è che qualsiasi mezz’ala, a nostra disposizione, non garantisce la velocità al reparto, vedi per le difficoltà di Matuidi nel primo tocco e nel trasformare l’azione da difensiva a offensiva, o la mole fisica di Rabiot, che non lo rende certo un fulmine.
Proprio questi “limiti”, portano a quella eccessiva lentezza che rende da una parte il gioco meno bello da vedere, ma soprattuto, quello che più importa, meno efficace. Ed allora perché con gli esterni di qualità che abbiamo non si punta al 4-4-2, quello che ad esempio, ha fatto vincere l’ultima champions al Bayern Monaco? Difesa a quattro e sappiamo bene gli interpreti. Centrocampisti centrali Pjanic, con Bentancur, o Rabiot o Matuidi etc…Sugli esterni, Douglas Costa e Bernardeschi, finalmente nel suo ruolo. Attacco Ronaldo Dybala.
Questo modulo non solo aumenterebbe la velocità delle azioni, ma la presenza di Douglas sulla fascia, capace di arrivare facilmente sul fondo, porterebbe “naturalmente” Ronaldo ad accentrarsi

JUVENTIBUS LIVE