Juve 8.0 (settima puntata): Bonucci, Pogba e la nuova versione del 3-5-2

di Davide Rovati |

Ecco un caro vecchio 352 che sembra essere la versione offensiva e potenziata di quello – molto prudente – che dominò la Serie A nel 2015-2016. La dorsale è pressoché identica: il figliol prodigo Bonucci, Pogba (che fa sempre parte della dorsale anche se non gioca mediano) e un Dybala chiamato a occuparsi sia del raccordo che della finalizzazione. L’unica grande novità nella dorsale sarebbe Bentancur al posto dell’ultimo eccellente Marchisio che si ricordi.

 

 

Una disposizione che a Bentancur chiede due compiti fondamentali: di essere perno tattico per la prima distribuzione del pallone e di chiudere “in avanti” ogni tentativo di contropiede avversario, magari prendendosi anche qualche rischio per andare a contrasto. Il ragazzo non difetta certo di personalità e sarebbe coperto da due mezzali dal work rate impressionante, in grado di coprire ampie porzioni di campo.

Linea alta quindi, e necessaria la presenza al fianco di Bonucci di due marcatori aggressivi ma veloci nei recuperi. Sperimentale in questo senso la proposta di Darmian, in un ruolo che gli permetterebbe di scalare quarto a sinistra a difesa schierata e magari anche di dare supporto saltuario a Douglas Costa sull’esterno.

La formazione mi sembra solida e pericolosa, con le doti di regia ben distribuite fra Bonucci, Bentancur, Pogba e Dybala. Gli equilibri di campo porterebbero senz’altro il francese a muoversi in continuazione lungo la sua verticale per toccare quanti più palloni possibili e dare una mano a Bentancur qualora il rombo difensivo venisse pressato uomo su uomo.

La grande sfida per questo 352? Riuscire a far segnare tanto Dybala quanto Ronaldo, coppia che in questo contesto immagino come una riedizione moderna di Del Piero-Inzaghi dei tempi d’oro. Il possibile punto debole? La fascia sinistra difensiva, con Darmian e Douglas Costa, rischia di risultare troppo molle in fase di recupero palla e il grosso lavoro di ripiegamento richiesto al brasiliano potrebbe renderlo meno efficace in fase di ripartenza. Per fortuna che Pogba ha fatto un lungo apprendistato a Torino in raddoppi e tamponamenti sulla fascia…