La Juve ne fa 4, Pirlo: “Soddisfatto del risultato, ma troppa superficialità”

di Riccardo Sgroi |

Con un netto 1-4 in casa del Ferencvárosi, la Juventus ipoteca il passaggio del girone di Champions. Andrea Pirlo sarà soddisfatto della prestazione bianconera?

“Siamo soddisfatti del risultato, ma potevano fare molto meglio sul piano del gioco. Troppa superficialità dovuta alla partita in discesa” – Ecco l’eredità del primo Conte. Troppa superficialità sporca questa bella serata di Champions e Pirlo richiama tutti all’ordine. Oggi era importante vincere, da domani è importante migliorarsi in vista della Lazio. Concedere spazi tra le linee e pressare in modo disunito potrebbe rivelarsi fatale contro i biancocelesti.

“Parlo molto con i giocatori, poi sono loro che vanno in campo e lì devono fare le scelte giuste. Bisogna essere meno egoisti e chiudere le partite prima” – L’intesa tra Ronaldo e Morata va migliorando di partita in partita. Stasera si sono mossi benissimo, sfruttando di volta in volta gli spazi offerti dal partner. Peccato per quel triangolo non chiuso davanti alla porta. Fronte Dybala: sul quarto goal avrebbe potuto servire CR7 libero al centro dell’area; non credo il Re l’abbia presa benissimo. Detto ciò, ben tornato al goal, Joya!

“Arthur non stava bene fin dall’inizio, aveva problemi di stomaco. Dopo 20 minuti eravamo pronti per cambiarlo, poi ha voluto continuare tutto il primo tempo. Doveva giocare leggermente più avanti, ma era in costante debito fisico” – Il brasiliano, versione vomitino, ha fornito una grande prova di resistenza. Geometrie e qualche buona verticalizzazione in condizioni di salute precarie. Per il campo camminava e si è lasciato scippare un paio di palloni, ma giocare in apnea 45 minuti non è da tutti. Sparito dal campo dopo l’intervallo, gli auguriamo pronta guarigione. A sostituirlo ci ha pensato un buon Bentancur.

“Dobbiamo essere più aggressivi con gli esterni e seguire gli inserimenti con i centrocampisti. Se non sono veloci a buttarsi in area mentre la difesa scala, è difficile sopperire agli inserimenti avversari” – Sulla fase di non possesso rimangono ancora molte perplessità. In fase di riaggressione siamo spesso troppo scoordinati. Stasera, nonostante la modestia dell’avversario, abbiamo concesso qualche contropiede di troppo per pressioni mal orchestrate. Inoltre, soffriamo particolarmente quando gli avversari allargano il gioco: i centrocampisti non coprono bene gli spazi in area. L’esterno avversario è così libero di servire gli inserimenti dei compagni, creando grossi problemi alla retroguardia bianconera.

“In questo momento giochiamo con 2 attaccanti e 2 esterni. Quando tutti saranno a posto fisicamente, valuteremo. Ad oggi, non abbiamo mai avuto tutti al 100%” – E’ il tormentone di questo inizio campionato: giocheranno mai Dybala, CR7 e Morata insieme? A Sky non ci dormono la notte; intanto Adani sta affinando le sue doti telepatiche per comunicare col Mister durante le telecronache. Intanto Pirlo, ad ogni sollecitazione, rimane statuario. Come sei bello Andreino mio!


JUVENTIBUS LIVE