Rinnovato il contratto Jeep: 135 milioni in tre anni

di Leonardo Dorini |

E’ arrivato il rinnovo del contratto di sponsorizzazione di maglia con Jeep: sarà quindi ancora il marchio di FCA (presto Stellantis, dopo la fusione con PSA) a campeggiare sulle maglie bianconere; l’accordo è per altre 3 stagioni, fino al 2024, per un valore di 45 milioni di euro annui, oltre a bonus variabili.

Una cifra che va a ritoccare ulteriormente l’incremento che c’era stato nell’ottobre del 2019 e che valeva per due stagioni: esso aveva portato la fee annua fino a 42 milioni di euro, con un incremento di 25 milioni; il dato di 45 milioni si colloca ad un livello elevato per il campionato italiano, ma ancora inferiore alla soglia dei 50 milioni, sopra la quale si posizionano molti top Club europei.

Da un lato quindi si registra un ulteriore incremento dei ricavi annui concesso dalla casa automobilistica, dall’altro, va annotato che il periodo di rinnovo può definirsi relativamente breve: si pensi che l’ultimo rinnovo di Adidas è stato siglato per 8 stagioni, mentre l’accordo con Allianz, del febbraio scorso, arriva addirittura al 2030.

Ma a quanto ammontano i ricavi da sponsorizzazioni del Club della Continassa? Facciamo un po’ di conti:

a) il contratto Adidas è fissato in 51 milioni annui;

b) Jeep è ora collocato a 45 milioni;

c) Allianz, che oltre ad avere i “naming rights” sullo Stadio ha sponsorizzato le maglie da allenamento e alcuni diritti nel settore femminile, paga un valore annuo di circa 10 milioni.

Quindi i tre principali sponsor fanno salire i valori annui di sponsorizzazione ben oltre i 100 milioni, a 106 milioni, cui si aggiungono gli sponsor minori e i bonus.

Ma tornando a Jeep, un rinnovo così “breve” può avere il significato di non impegnarsi troppo a lungo a termine, con l’idea di rinegoziare a tempi brevi, magari fuori da questo periodo di grande incertezza dovuto alla pandemia, un contratto di valore superiore; è anche possibile che, data la prossima fusione che avrà luogo in casa FCA, anche il Gruppo automotive abbia voluto limitare il periodo del proprio impegno.

E’ appena in caso di ricordare che FCA e Juventus sono due soggetti diversi ed autonomi, con i loro Consigli di Amministrazione, e che in quanto operazione con parti correlate questa sponsorizzazione ha superato tutte le procedure di controllo ed è stato vagliata da pareri di congruità dell’apposito “Comitato per le operazioni con parti correlate”; la Società ha redatto anche un prospetto informativo per chiarire gli elementi del deal.

Per altre tre stagioni quindi vedremo l’ormai iconico marchio Jeep sulle nostre maglie: è con noi dal 2012, ci ha portato bene, e speriamo prosegua!