Interista, stai sereno

di Mike Fusco |


Cari Interisti, ma perché vi crucciate ? Perché vivete la settimana prima del match, anche quando non conta nulla per voi con un’immotivata ossessione nei confronti non della caratura del vostro avversario ma dell’operato di tutta la classe arbitrale partendo dal designatore?
Le polemiche sull’arbitro assegnato al big match e sui suoi assistenti sono sterili e lo sapete anche voi.
Uno valeva l’ altro, visto che li paghiamo tutti tramite la fitta rete di sponsorizzazioni che nemmeno ci sogniamo di mascherare, e di un complesso sistema di specchi e leve per sovvenzionare l’AIA tramite le  compagnie di assicurazioni che se non fosse per il giornalismo d’inchiesta di Mimmo da Capodimonte, Filippo da Quarto Oggiaro o Valerio dall’ Eur tanto in voga in questi anni nemmeno sareste riusciti a scoprire.

Adesso poi con la Fiat sponsor della Nazionale e le macchine presentate direttamente a Coverciano forse la stiamo facendo un po’ grossa, ma cosa volete che sia, lo sapete che i rapporti tra noi e la FIGC sono e saranno sempre idilliaci e che mai finiremo di ringraziarli per non averci radiati 13 anni fa.
Calmatevi e vivete con serena rassegnazione questa sfida, imparate dal passato e replicatelo alla bisogna che, mal che vada, avrete sicuramente da recriminare per una rimessa invertita, per un capello in fuorigioco o per una ingiusta modulazione della frequenza del fischio arbitrale.
Nemici cari, siete nell’invidiabile posizione di quelli che non hanno niente da perdere e, puta caso dovesse succedere, non sarà mai per vostro demerito e potrete continuare nella vostra battaglia dell’ onestà aiutati finanche da giornali colorati prezzolati dalla Juve e da emittenti private ma soprattutto pubbliche dove i quadri dirigenziali ed editoriali mal celano la loro juventinità. Avrete dalla vostra pure l’imparzialità degli addetti ai lavori, di ex calciatori disinteressati e di giudici di ballo lautamente remunerati dall’ Allianz che mossi dallo sdegno rifiuteranno i cachet pagati dai bianconeri per unirsi alla battaglia di principio che vi accompagnerà per un altro ventennio.


State assolutamente tranquilli che quest’anno poi, nel caso le cose dovessero precipitare a Natale, avrete anche l’ extrema ratio delle scusanti, ovvero il “sistema talpe” messo in moto dalla Juve che vi ha piazzato i suoi uomini più fidati nelle posizioni più importanti fuori dal campo al fine di sabotarvi dall’interno.
Voi rimarrete però sempre la beata parte angelica del calcio italiano, non macchierete mai il vostro smoking bianco e camminerete sempre a testa alta consapevoli che siete stati sempre vittime di una squadra diabolica.
Però, nemici miei, smettetela di dire che la Juve ruba, siate coerenti e non accusateci di cose di cui non avete le prove: la Juve non ruba niente, la Juve paga regolarmente gli arbitri.

E non li mette mai in cassa integrazione.