L’Inter-Juve parallelo del 17 marzo 2020 (parallelo)

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Di Gianluca Vandoni

In una delle infinite dimensioni parallele che costituiscono il nostro Multiverso, separata ma molto molto simile alla nostra, Juventus-Inter è programmata per l’8 marzo a Milano.

Il problema Corona-virus è presente anche in quella dimensione; per cui le autorità, a pochi giorni dal match, si vedono a malincuore costrette a decidere di disputare la partita in uno stadio deserto.

La nota sensibilità della tifoseria glamour interista verso la salute pubblica in questo caso viene meno.

Lerner, Mentana, Severgnini, Bonolis e Mannoni indicono uno special a reti unificate per contestare questa scandalosa decisione.

Durante la trasmissione viene effettuato un collegamento con una nota trattoria di Trastevere, dove Ciccio Valenti, in compagnia di Pierluigi Pardo, si sta tuffando sul terzo piatto di cacio e pepe.

Il suo commento sulla questione è: “Gnmmm hmmm triplete gnnnnamm maistatinbi gnamm hmmm rubentus gnmmm gnmmm campionatofalsato”.

Interviene successivamente Beppe Marotta, per affermare che giocare la sera dell’8 Marzo sarebbe irrispettoso verso tutte le donne, andando a sovrapporsi ai festeggiamenti previsti in ogni locale italiano.

Ulteriore collegamento è con il Presidente nonchè A.D della Lega Calcio, Massimo Moratti, il quale critica pesantemente la decisione presa dalla Lega Calcio di giocare il big match a porte chiuse.

Afferma che siccome la partita avrà luogo a San Siro, dev’essere l’Inter a decidere la data in cui vada disputata; gli avversari potranno solo adeguarsi.

Propone quindi di programmare la partita per il 17 Marzo, data che mette d’accordo tutti i presenti in studio, visto che è successiva al termine delle misure d’emergenza in Lombardia.

La decisione viene immediatamente ratificata e mandata agli atti.

Solo dopo qualche minuto Severgnini fa sommessamente notare che in quella stessa data è previsto il match di ritorno degli ottavi di Champions League Juventus-Lione.

Bonolis cazzia Severgnini peggio di come abbia mai fatto col povero Luca Laurenti, e Gad Lerner chiude la questione con un perentorio: “Si fottano, a questo serve avere la panchina lunga”.

A Vercelli, fra gli ultraottantenni che stanno seguendo la trasmissione, qualcuno ha un deja-vu.

Prima del termine dello speciale, a sorpresa, interviene Steven Zhang che appena ha la conferma di essere in onda urla “Shame on you!” allo studio allibito. Evidentemente ha ancora problemi a comprendere l’italiano.

Viene precipitosamente lanciata la Suning Dance come sigla di chiusura.

Epilogo:

La sera del 17 Marzo la Juventus ospita il Lione a Torino, vince 2-0 grazie ad un rigore trasformato da Ronaldo al 97′ del 1° tempo supplementare e passa ai Quarti di Champions League.

Contemporaneamente a San Siro viene schierata la Juventus Under 23, guidata in panchina da Martusciello e rinforzata da Rugani e Douglas Costa (il quale però si stira a metà del 1° tempo).

Il risultato finale è 1-1, esito di un match combattuto ad armi pari dalle giovani promesse bianconere.

Per la Juventus, beffardamente, gol di Ranocchia.

Nulla si sa ancora sull’esito finale delle due competizioni.

Ogni riferimento a personaggi di questo universo è involontario e puramente casuale


JUVENTIBUS LIVE