Inter in Europa League: che corsa scudetto sarà adesso?

di Leonardo Dorini |

La capolista Inter affronta una partita decisiva per la qualificazione in Champions e non riesce a sconfiggere un pur rimaneggiato  Barcellona a San Siro: 1-2 e terzo posto, quindi partecipazione ai Sedicesimi di Europa League (il 20 e 27 febbraio).

Chiaro che anche noi tifosi bianconeri, in ottica campionato, abbiamo guardato con interesse questo match, perché si sa, il percorso nelle competizioni europee può condizionare pesantemente un periodo decisivo della stagione come sarà quello a partire dal prossimo febbraio.

La Juventus può dirsi abituata a questi impegni, mentre lo stesso non si può dire per i nerazzurri che hanno una rosa meno profonda e, negli ultimi anni, performance sempre molto deludenti nelle competizioni europee.

C’è poi un tema Antonio Conte: sappiamo bene come egli sia maniacale nella preparazione del campionato, e ami poco tutto ciò che distoglie la squadra dal suo obiettivo prediletto, il campionato (e relativi allenamenti);  il tecnico leccese poi non può dirsi amante dell’Europa League (ne sappiamo qualcosa noi juventini) che fra l’altro comporta due gare in più rispetto alla Champions.

Giocare di giovedì potrà anche essere un fattore, e Conte ha già avuto modo di far notare differenze anche minime dei tempi di riposo.

Anche la rosa è un fattor, si dicevae: nel frattempo ci sarà il mercato di gennaio, Conte ha già avuto modo di farsi sentire e quindi sono prevedibili rinforzi; ma se l’Inter proseguirà oltre i sedicesimi (dovrebbe essere probabile) un ritmo pesante come quello imposto dal torneo dell’EL influirà non poco sul finale di stagione.

Certamente i giochi per lo scudetto sono ancora in alto mare: fra l’altro anche la Lazio si sta facendo sotto, a “soli” 5 punti dalla vetta. Ciò che sappiamo per ora è che l’Inter prosegue la sua avventura europea in una competizione probabilmente più defatigante, anche se non più impegnativa come livello complessivo.

La Juve è già a Leverkusen per la sua sgambata da prima del girone; venerdì i sorteggi, ma questo è già un altro discorso.