Il nuovo corso della Juventus ed un nuovo aumento di capitale

di Leonardo Dorini |

Nasce il nuovo corso della Juventus, che con un comunicato stampa alla vigilia dell’avvio ufficiale della nuova stagione e del nuovo esercizio finanziario ci fornisce alcune importanti informazioni.

In primo luogo è confermato il conferimento a Maurizio Arrivabene, già in Consiglio dal 2018, delle deleghe dell’area Football: il manager bresciano quindi, insieme a Federico Cherubini e a Massimiliano Allegri, guiderà il Club della Continassa nella difficile navigazione post-pandemia.

Altra notizia non scontata concerne lo sguardo strategico che il Club bianconero rivolge ai prossimi anni: il comunicato della Continassa parla di conferma degli obiettivi di lungo periodo già formulati nel precedente Piano di sviluppo, il quale tuttavia, ovviamente, deve scontare la tempesta originata dal Covid, quantificata dalla Juventus in 320 milioni di minori ricavi complessivi, principalmente nelle aree dei ricavi da match-day e nel merchandising.

In questo scenario, la Juventus ha riaffermato la necessità di raggiungere un riequilibrio di carattere economico-finanziario, ipotizzando un 2021/22 ancora parzialmente colpito della restrizioni dovute al Covid ed un’ipotesi di definitivo superamento delle stesse a partire dalla stagione successiva, la 2022/23.

Come sostenere questo delicato percorso di ricerca del mantenimento degli obiettivi di medio periodo e di superamento della crisi pandemica? Il Club conferma le indiscrezioni dei giorni scorsi, annunciando un aumento di capitale di massimi 400 milioni, con Exor che “ha espresso il proprio sostegno” e quindi sottoscriverà la propria quota, pari a circa il 63%.

Notizia di rilievo riguarda il consorzio che collocherà l’aumento di capitale che sarà nuovamente, afferma il Club bianconero, un consorzio di garanzia, dove cioè le banche sottoscriveranno le azioni che eventualmente dovessero risultare non sottoscritte dal mercato (mentre come detto Exor sottoscriverà la propria quota).

Un messaggio quindi di grande convinzione, di continuità nel perseguimento degli obiettivi strategici pur dopo la tempesta Covid, e di ricerca di nuovi ambiziosi risultati, benché nella ricerca del necessario equilibrio economico-finanziario: in un momento in cui diversi Club presentano qualche incertezza a livello proprietario, noi tifosi della Juventus possiamo stare tranquilli da questo punto di vista!


JUVENTIBUS LIVE