Il caso Dybala e le Olimpiadi negate

di Antonio Corsa |

Olimpiadi

Un piccolo chiarimento sull’argomento, altrimenti rischiamo di essere troppo dispersivi e di non cogliere il punto fondamentale. E’ stato il Tata Martino a non convocarlo per la Copa America, per scelta tecnica. Gli ha preferito altri giocatori, avendo grande abbondanza di attaccanti (oltre a Dybala sono rimasti a casa Tevez, Icardi e Correa, per fare il nome di altri 3 giocatori che nell’Italia sarebbero titolarissimi).

Mica Marotta.

Lo avesse convocato, avrebbe partecipato al Centenario (come parteciperà Cuadrado, ad esempio).

Una volta escluso, c’era la (seconda) possibilità di partecipare ad un torneo estivo: le Olimpiadi. A quel punto, però, la Juve, potendo (vedi link), ha detto no. Il torneo inizia il 4 e si sarebbe potuto protrarre (con l’Argentina come sempre tra le favorite) fino al 20 agosto: il campionato inizia il 21. Dybala avrebbe saltato parte della preparazione e addirittura potenzialmente una gara di campionato. Da qui l’inevitabile scelta bianconera, nonostante l’amarezza del giocatore.