I migliori 5 complotti interisti

di Davide Terruzzi |

Ieri sera il ds dell’Inter Piero Ausilio ha dichiarato che non è uso dell’Inter parlare di “disegni” arbitrali e campionati pilotati. Abbiamo quindi raccolto per voi i migliori 5 complotti nerazzurri degli ultimi anni.


MORATTI, APRILE 2013

“Non ho bisogno di spiegare. Basta vedere come sta andando il campionato. Nel dubbio non si fischia il rigore su Rocchi, e questo accade da 21 partite, mentre nel ‘non dubbio’ si assegna quello contro di noi, perché ieri (penalty concesso per intervento di Samuel ndr) davvero non c’era nulla”


AUSILIO, FEBBRAIO 2015
Quando si parla di Milan e di Juventus, sbagliano sempre entrambi ma non bisogna mai scordare il rispetto che all’Inter c’è e che mai perderemo. Nè quando vinciamo né, come oggi, quando le cose si fanno più difficili. L’Inter ha avuto un modo fare sempre corretto e rispettoso. Parliamo di partite finite, in questo caso: finita la gara, cerco sempre di tenere i toni giusti, il rispetto, cerco sempre di pesare quel che uno dice davanti alla televisione e dunque davanti a chi ascolta e vede. Non bisogna mai dare il cattivo esempio”


THOHIR, MARZO 2014
Zero rigori concessi all’Inter? “Non so se ridere o piangere”


MANCINI, OTTOBRE 2015
“Con Banti ci eravamo già incontrati e siamo stati già sfortunati: da arbitro di porta contro la Fiorentina ci aveva dato un rigore contro dopo 2”.

https://www.youtube.com/watch?v=-0MqqJNECHI


MANCINI E THOHIR, POST DERBY APRILE 2015
“Non siamo fortunati con gli arbitri. Quando devono vedere bene per noi, vedono male e viceversa. Non ci hanno dato un rigore netto. Lo accetto, ma qualcosa va cambiato. Le riunioni è meglio che il lunedì non le facciano e si resti a riposare.

“Le decisioni arbitrali? Preferisco non commentare, ma posso dire che il presidente Tavecchio era in tribuna e ha visto tutto”