Gosens è da Juve, ma non da Sarri

di Michael Crisci |

Juventus-Atalanta si avvicina, e come al solito, di contorno prima del match, si vocifera di calciatori degli orobici che possono interessare alla Juventus. Nella fattispecie, l’uomo della settimana risponde al nome di Robin Gosens, esterno sinistro dell’Atalanta, e probabilmente, uno dei migliori calciatori espressi dal campionato di Serie A 2019/2020.

Il tedesco, 26 anni da pochissimo, ha un passato in Eredivisie, tanto da avere la doppia cittadinanza, tedesca e, appunto, olandese. Prodotto del vivaio del Vitesse, l’Atalanta lo ha prelevato dall’Heracles Almelo, una degli altri due club olandesi in cui ha militato. Con l’Heracles, Gosens ha dapprima giocato come jolly, e poi si è specializzato come esterno basso sinistro di una difesa a 4.

Una volta arrivato in Italia, Gasperini ha lavorato su di lui per renderlo efficace nel suo 3-5-2, e dopo 3 anni di lavoro, si è ritrovato uno dei quinti più completi d’Europa. Gosens si innesta dunque in un periodo in cui gli esterni tutta fascia da 3-5-2 vanno per la maggiore nel panorama europeo. Oltre agli assist, il numero 8 nerazzurro quest’anno è arrivato a quota 10 gol stagionali, un numero mostruoso per un difensore (tra questi, il gol all’andata col la Juventus e un gol in Champions con lo Shakhtar).

A questo va aggiunto un fisico possente che gli permette di spadroneggiare nei contrasti, aerei (ottimo colpitore di testa) e non, e di essere tremendamente efficace anche in fase difensiva, con una pulizia nei tackle da difensore consumato. Al di là della crescita dal punto di vista tecnico e nel dribbling, stupisce del tedesco anche la capacità di andare al tiro e di inserirsi. Parliamo dunque di un profilo in grado di spadroneggiare per tutta la sua fascia di competenza

Ma potrebbe servire un profilo simile alla Juventus? Non soffermandoci sul destino dei calciatori che escono dal sistema di gioco di Gasperini, Gosens dà l’idea di essere uno dei pochi che davvero potrebbe attestarsi sugli stessi livelli anche fuori da Bergamo, ma forse la Juve è una squadra  ancora troppo lenta per i suoi ritmi frenetici. Inoltre, soprattutto in caso di permanenza di Sarri, sarebbe costretto a tornare a giocare come terzino in una difesa a 4. Ruolo che ha già dimostrato di saper svolgere, ma che forse lo depotenzierebbe, specialmente pensando alla poca rilevanza che hanno gli esterni bassi nel calcio del toscano.

Se la Juventus dovesse rinunciare ad Alex Sandro, Gosens sarebbe sicuramente da attenzionare, ma considerando il prezzo che ne farà l’Atalanta, bisognerà valutare attentamente i pro e i contro di un eventuale affare, per non rischiare di sprecare un importante fiches su un giocatore sicuramente valido, ma che potrebbe rilevarsi inadatto per svariati motivi.


JUVENTIBUS LIVE