Giusto o no giocare Juve-Napoli?

di Giorgia Ruggiero |

Il campionato di Seria A in corso è appena iniziato e già non mancano le polemiche. C’è chi vorrebbe rinviare partite, chi sospenderlo e si discute ancora sulla presenza dei tifosi negli stadi. L’ultimo scossone è stato dato dalle numerose positività al Covid che hanno colpito il Genoa.  Il focolaio che si è venuto a creare ha messo in crisi così un meccanismo già precario. Ora a tremare è il Napoli che ha disputato domenica scorsa il match contro il Genoa e tutti ora si chiedono “è giusto giocare Juve-Napoli?

È notizia di ieri la positività accertata al Covid di Zielinski in casa Napoli. Cresce l’apprensione in attesa di conoscere l’esito del terzo giro di tamponi effettuati in mattinata. C’è la paura che si possa ripetere ciò che è accaduto già al Genoa con in vista appunto il match contro la Juve da disputare domani.

In questo quadro si inserisce la telefonata, da quanto trapela, fatta da De Laurentiis al presidente Agnelli. L’obiettivo del patron napoletano era vedere quali fossero i margini per un possibile rinvio del match.

Il consiglio della Lega ha deciso di adottare il protocollo UEFA che prevede si debba giocare con 13 calciatori disponibili compreso un portiere. Sarà possibile in caso un club abbia più di 10 calciatori positivi chiedere il rinvio di una partita. La deroga però potrà essere concessa una sola volta nell’arco della stagione. Come successo proprio per Genoa-Torino.

Analizzando il protocollo quindi non ci sono gli estremi per chiedere il rinvio di Juve-Napoli ad oggi. Solo l’esito dei tamponi potrà fare chiarezza e dirci se il match si disputerà o no. In ogni caso non spetterà certo alla Juve chiedere la deroga, ma se sarà toccherà al Napoli. Non è una questione di mancanza di buon senso ma semplicemente è giusto così. La Juventus si dovrà tenere ben stretto il suo slot di deroga, perché non si può sapere cosa riserverà il futuro.

Se pensiamo poi che solo una settimana fa è stato giocato, senza troppi problemi, il match Napoli-Genoa con due positività conosciute una domanda mi sorge spontanea. È davvero il Covid il motivo per cui si vuole rinviare la partita? Non sarà mica perché l’avversaria è la Juventus?  A pensar male a volte non ci si sbaglia.

In Europa ci sono già stati casi che possono essere presi come esempio. È il caso del PSG che ha dovuto iniziare la stagione di Ligue 1, contro il Lens, senza 7 giocatori positivi al Covid, tra cui tutto l’attacco titolare. Non ci resta che attendere ora per scoprire se Juve-Napoli si giocherà.