L’arbitro Fourneau premiato dopo Crotone-Juventus

di Manuel Panza |

Inizia una nuova settimana e puntualmente arrivano nuove accuse infondate verso la Juventus. Ieri in tutto il web un nuovo scandalo ha appassionato il popoli anti-juventino sempre più attento e scatenato dopo 9 anni di trionfo: “Quale reato commetterà la Juve oggi?”.

Così, l’idiozia antijuve del giorno è stata la polemica per la designazione di Francesco Fourneau. L’arbitro di Crotone-Juventus è stato scelto come quarto uomo per la sfida tra Reggina e Cosenza, in programma stasera e valevole per la quarta giornata di Serie B.

Non si sono fatti attendere i complotti dei soliti noti (un Pistocchi che ha evocato la sua ossessione Moggi, ad es.), che hanno parlato di un ‘declassamento’ dell’arbitro causato dai poteri forti dopo il rigore+rosso+gol annullato alla Juventus. In realtà la designazione dimostra l’esatto opposto. Tutti i direttori di gara scesi in campo nell’ultimo turno di Serie A saranno a riposo domani, ad eccezione proprio di Francesco Fourneau che sarà impegnato anche nell’infrasettimanale della serie cadetta.

Più che un declassamento, dunque, la designazione si avvicina molto a un premio da parte dell’AIA, soddisfatta della prova del direttore di gara nella sfida tra Crotone e Juventus. Gli arbitri vorrebbero essere sempre designati e un impegno in più il martedì non può assolutamente rappresentare una punizione.

Bisogna ricordare poi che da quest’anno non esistono più arbitri di Serie A o Serie B, ma è stata creata una CAN unificata e spesso assisteremo a scambi del genere. Nelle scorse settimane è toccato anche a Daniele Orsato che ha diretto la gara tra Monza e Spal.

In sintesi in un mesetto la Juve è stata attaccata per aver chiesto informazioni su un esame svolto da un suo potenziale obiettivo di mercato poi sfumato, aver ceduto un giocatore nord-coreano che lavorava già in Italia, essere scesa regolarmente in campo contro il Napoli e poi per aver ricevuto (per la seconda gara di fila) un rosso e un rigore contro in una partita con l’aggiunta di un gol annullato giustamente per qualche millimetro. Anche quando non ci sono anomalie e il comportamento dei bianconeri risulta esemplare, arrivano polemiche da ogni dove e nuove invocazioni a calciopoli.

Basterebbe poco per informarsi e scoprire la verità, ma nel mondo social spesso si preferisce la disinformazione per creare lo scandalo piuttosto che perdere un minuto in più a cercare i reali motivi di determinate decisioni. Nel mondo dei quotidiani sportivi invece i titoloni sono “Forneau retrocesso in B dopo la Juve: BUFERA SOCIAL!”. A voi le conclusioni.