Il filo d’oro della solidarietà: Urbe Bianconera presente

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Un vessillo a strisce bianche e nere si innalza nel cielo di Roma; è il 30 giugno 2018 e sulle ali dell’entusiasmo di un gruppo di amici, nasce lo JOFC Urbe Bianconera.
L’origine del progetto è molto più antico, il Presidente del Club Mario Scola è da sempre vicino ai valori del mondo Juve, non solo quale tifoso dalla passione cristallina, ma anche per le innumerevoli iniziative, eventi e cerimonie a strisce bianconere, organizzate negli anni precedenti; senza mai tuttavia dimenticare i valori della solidarietà e dell’attenzione verso i più bisognosi.
Lo JOFC Urbe Bianconera è un Club che, per i principi propri dei suoi organi e dei suoi iscritti, abbina ai valori sportivi dell’attività calcistica della Juventus FC, i valori per la solidarietà e l’interesse per il volontariato e la beneficenza.
Si, perchè questo è il vero valore aggiunto del Club, passione sportiva e beneficenza, pulsano da sempre nel cuore del suo Presidente e dei suoi sostenitori.
Ecco allora che pur così giovane, il Club non ha impiegato molto ad adoperarsi nel sociale e dopo le importanti iniziative poste in essere nel 2018, 2019 e nella prima parte del 2020, in occasione di questo Santo Natale funestato dalla pandemia da Covid-19, lo JOFC Urbe Bianconera ha organizzato una raccolta fondi a favore della “Lega del filo d’oro – Associazione per sordociechi”, i cui proventi sono stati interamente devoluti.
Non solo sport quindi, non solo una passione viscerale per l’amatissima Juventus, ma tanta voglia di sentirsi utili per il prossimo, soprattutto in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo.
Lo spirito del Natale ci aiuti a riflettere che non c’è cosa più bella e significativa di un dono per l’altro, perchè l’esistenza stessa ci insegna che nella vita tutto è dono. Magari con un gigantesco dono sportivo già dietro l’angolo, in questo imprevedibile 2021…