Cesc Fabregas senza filtro su Conte e Sarri

di Juventibus |

Cesc Fabregas, tutti sanno di chi si tratta. Carriera di altissimo livello, declino forse prima delle aspettative. Oggi in Ligue 1 al Monaco, lo spagnolo che fin da giovanissimo incantò nell’Arsenal (per esempio eliminandoci da protagonista dalla Champions quando c’era Fabio Capello) ha vissuto in prima persona il lavoro di Antonio Conte e Maurizio Sarri, entrambi ovviamente al Chelsea, uno dopo l’altro.

Ecco che in un contest via Twitter, attraverso il proprio profilo ufficiale, Fabregas risponde alle domande degli utenti via hashtag #askcesc. E non si sottrae ad alcun tema, inclusi i due tecnici che si stanno adesso contendendo lo scettro della Serie A 2019/2020. Ecco le sue risposte specifiche. Significative e non così diverse da come ce li si immagina da fuori…

 

——————————–

DOMANDA: è l’allenatore più noioso/rischioso che una big possa avere?

RISPOSTA: Ha la sua tattica e muore con quella. Non è molto flessibile, diciamo, ma è un buon uomo con un buon cuore.

——————————–

DOMANDA: Chi è l’allenatore più duro con il quale tu abbia lavorato?

RISPOSTA: Conte per distacco. Ho sempre detto che riuscire a fargli cambiare idea su di me è stata una delle imprese più gratificanti della mia carriera. Però ho dovuto stare zitto e sudare molto…

——————————–

E POI C’E’ AARON…