Juve 8.0 (prima puntata): Emre Can, la cucitura difensiva e Mister X

di Dario Pergolizzi |

Una linea difensiva così composta sarebbe forse fin troppo simmetrica rispetto alle tendenze degli ultimi anni, ma consentirebbe alla squadra di adottare un atteggiamento più aggressivo (non senza lavorare sull’applicazione del fuorigioco) grazie a 4 interpreti che si esaltano nella difesa individuale più con l’accorciamento che con la compattezza tattica.

 

 

La spinta portata da Cancelo sarebbe un ottimo veicolo per restituire il miglior Paulo Dybala alle zolle centrali senza andare ad imbottigliarlo eccessivamente tra le linee, ma quest’asse sarebbe applicabile solo grazie ad un certosino lavoro di cucitura difensiva di Emre Can, interditore di questo undici se ce n’è uno.

Catena sinistra completamente autosufficiente grazie al funambolico duo brasiliano, in attesa di scoprire chi riempirà la casella mancante alla sinistra di Pjanić, facendoci anche scoprire che tipo di mansioni avrà quest’ultimo. Di certo si tratta di un polo di influenza nel possesso al livello di quello del numero 10, da cui dovrà necessariamente passare un miglioramento nella fluidità della circolazione juventina, a beneficio di un 9 letale.

In fase di non possesso preventivabile la scalata verso un 442 con Can e Costa ai lati (ma Mister X può cambiare molto se non tutto) e Dybala a ridosso della punta, confidando nell’irreprensibilità della linea arretrata.