Emozioni prima dell’unica cosa che conta

di Antonello Angelini |

Bellissima stracittadina. Raramente il derby della Mole tradisce le attese. Emozioni, grinta, grande pubblico nel catino dello Juventus Stadium. Bravo Allegri a fare molto turnover. Forse ne avrei fatto ancora di più davanti,  lasciando i soli Cuadrado e Mandzukic.

La Juventus ha avuto almeno 10 occasioni da gol. Sturaro, Bonucci, Benatia, Khedira, Dybala e Asamoah si sono alternati nel non centrare la porta. Ci ha pensato Higuain a colpire nel segno a tempo scaduto, come da copione del derby di Torino giocato allo Stadium negli ultimi tre anni.

Dybala è uscito per crampi. Cuadrado sottotono ma terrei sempre in campo giocatori con piedi buoni. Sturaro e Asamoah imprecisi. Lichtsteiner fastidioso per alcune giocate con i piedi non eccelsi. Ma non importa. Quel che importa è che non si creano 10 palle gol se non si sta bene.

Bravissimo Allegri anche nelle spiegazioni dopo partita. Mandzukic non ha impatto importante se entra dalla panchina. Higuain invece si.

Interessante. Stimo Sinisa Mihajlovic, ma devo dire che dovrebbe imparare a calmarsi. La sua polemica con Vialli davvero fuori luogo. Tutte le interpretazioni possono essere valide, ma a Sky hanno mostrato lo stesso fallo a maglie invertite nel derby di andata, fischiato con giallo per Mandzukic. Si chiama omogeneità di giudizio. Oltretutto ritengo Valeri uno dei migliori arbitri in circolazione.

Mi dispiace che Vialli non abbia reagito né a Sinisa né a Comi. Servono opinionisti con più carattere. Gianluca ne avevi tanto in campo con la maglie di Sampdoria e Juve. Io avrei ribadito a Comi e Sinisa che il piede a martello A MIO AVVISO è sempre fallo anche se prendi la palla. La discriminante non è prendere la palla o no, ma come la prendi. Altrimenti anche il gioco pericoloso non esisterebbe più.

Qualche dirigente della Juve che andasse al microfono di SKY e Mediaset nei dopopartita ci vorrebbe. Solo per ribadire con fermezza e cortesia che quell’intervento è fallo. Perché non posso sopportare che ci sia una contestazione dopo quello avvenuto a Bergamo. Forse dobbiamo smetterla di essere troppo signori.

Adesso testa all’unica cosa che conta. UNICA. Tutto il resto è noia. Solo la Champions League.