Dybala nell’olimpo dei numeri 10 bianconeri

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Di Luca Vaglio, giornalista e scrittore

È tanta la bellezza di questo gol di Paulo Dybala che, se non ci si sta bene attenti, non ci si accorge che parte tutto a destra a circa quaranta metri dalla porta e che, dopo essersi bevuto mezza Inter, batte a rete dal centro dell’area, più o meno all’altezza del dischetto da dove si tirano i rigori. Lo sguardo viene preso dalla magia dei dettagli e fatica ad afferrare l’insieme. Per capire, per vedere davvero, bisogna guardare e riguardare l’azione. Strepitosi i due tocchi di esterno sinistro con cui apre e chiude l’azione. Ci sono momenti in cui Dybala non sembra giocare a calcio ma a palla magica. Sono i momenti in cui gioca a calcio nel suo modo più perfetto.

Claudio Marchisio giorni fa ha detto che Dybala è tra i primi cinque “dieci” della storia bianconera. Ricordiamoli. In effetti, sono cinque + uno: Sivori, forse il più simile a Dybala, per fantasia, per estro puro, ma giocava in un altro calcio; Platini, probabilmente il più grande, per genio, eleganza, completezza, e carisma (ecco, anche se non tutti lo direbbero, Dybala, che gli è diverso, ma paragonabile per talento, potrebbe avvicinarlo proprio quanto a carisma, alla sua maniera, in modo diversissimo, ovviamente); Baggio, classe infinita, limitata dai problemi alle ginocchia: alla fine, lui e Dybala sono vicini per talento e per alcune giocate, Baggio era più barocco e brasiliano, meravigliosamente; Del Piero, meno talento e più forza di Dybala (e di Baggio), il primo Del Piero fu prodigioso, però, il secondo frutto della forza della volontà, e dell’intelligenza; e, quindi, Dybala; l’altro, il sesto uomo, ovviamente, è Tevez, forse il più potente ed esplosivo tra tutti questi, di sicuro non il meno talentuoso, quanto al cuore, all’anima, non c’è bisogno di dire altro.

Zidane, si capisce, era grandissimo, ma un’altra cosa, e poi aveva la maglia numero 21. Senza dubbio, Dybala è tra questi ma, conviene dire che questo gol (e anche altri suoi) è da Academia Universal del Diez. Per il resto, in questi giorni sembra strano parlare di calcio. Se, ragionevolmente, comprensibilmente, sospendono il campionato abbiamo qualcosa da rivedere.


JUVENTIBUS LIVE