Dominik Szoboszlai – Scheda scouting a cura di András Dániel Kéri

di Juventibus |

NOME: Dominik Szoboszlai

DATA DI NASCITA: 25 ottobre 2000

NAZIONE: Ungheria

RUOLO: Centrocampista centrale

SQUADRA ATTUALE: Red Bull Salzburg (Austria) & Ungheria Under 21.

COSTO: 2 milioni di euro secondo transfermarkt.com, più realistica una valutazione attorno ai 10/15 milioni dovuta anche, tra le altre, al recente interesse del Bayern Monaco.

Biografia

Dominik Szoboszlai, classe 2000, è in questo momento senza dubbio uno dei più grandi talenti del sofferente calcio ungherese. Ha iniziato a giocare nel settore giovanile di Videoton, Fonix Gold e MTK Budapest, da cui nel 2017 fu prelevato da una delle squadre magiare più forti: il Vidi FC. Il 30 marzo dello stesso anno viene acquistato per 500mila euro dal Red Bull Salisburgo, che lo fa crescere nelle giovanili e poi lo gira al Liefering (la seconda squadra del Salisburgo) nella Serie B austriaca. Szoboszlai si mette in luce tra campionato e la coppa austriaca dove totalizza 27 presenze e segna 9 gol e fornisce anche 6 assist, giocando da playmaker e a volte come ala sinistra. Al Liefering diventa il primo marcatore classe 2000 a segnare nella seconda divisione austriaca. Questi numeri soddisfano i dirigenti del Red Bull Salisburgo, che subito lo riprendono indietro facendogli prolungare il contratto, attualmente in scadenza nel 2021. Nella stagione 2017/2018 gioca la UEFA Youth League con l’Under 19 del Salisburgo: segna un gol e fornisce 6 assist. Il 27 maggio 2018, nell’ultima giornata del Bundesliga austriaca, debutta in prima squadra, giocando gli ultimi 33 minuti del match contro l’Austria Vienna. Szoboszlai, intanto, diventa un punto fisso nelle nazionali giovanili ungheresi: tra Under 17 e Under 19 totalizza 21 presenze con 11 gol, poi viene promosso in Under 21 e nel giugno 2017 viene convocato anche in Nazionale maggiore per la partita contro Andorra.

Collocazione tattica

Dominik Szoboszlai è un centrocampista centrale duttile che può giocare come regista, trequartista o anche mezz’ala nel 4-3-1-2 o nel 3-5-2 ma anche come mediano d’impostazione nel 4-1-4-1 o nel 4-4-2. In ogni caso agisce da punto nevralgico della sua squadra. Palleggia molto bene con entrambi i piedi: è un destro naturale, ma calcia con buona precisione anche con il sinistro. Come playmaker può fare sia “il Pirlo” (ha un lancio lungo molto preciso) che “il Verratti” (passaggi corti, triangolazioni con i compagni) e ha un ottimo dribbling nelle situazioni di uno contro uno in pressione. Molto forte sui calci di punizione, Szoboszlai è un calciatore molto intelligente e gioca un calcio elegante. Inoltre sa smarcarsi con facilità, inserendosi bene tra le linee difensive avversarie e aiutando la costruzione del gioco.

Szoboszlai manda all’Europeo la nazionale under 17 ungherese con questi 3 importantissimi gol durante la partite chiave della qualificazione eliminatoria.

Il giocatore è veloce, ottima la sua falcata, però non particolarmente scattante. Come regista ha un ottima visione di gioco e rapidità di pensiero: in fase offensiva è molto creativo e facilmente comprende le soluzioni migliori per rendere il gioco più fluido. Come portatore di palla e trequartista, grazie ai suoi dribbling e ai passaggi filtranti, gioca sempre al servizio dei compagni. Calcia bene e forte anche da lontano, ottimo e preciso nel calciare al volo e di prima intenzione. Ma Szoboszlai ha anche dei punti deboli: deve e può migliorare non poco nel gioco aereo, così come in fase difensiva dove al momento è da considerarsi poco più che affidabile, soprattutto nel pressing organizzato.

Struttura fisica

Szoboszlai è un ragazzo longilineo dal fisico importante. La sua altezza lo aiuta negli anticipi nel cuore del campo, dove riesce a bloccare la costruzione del gioco avversario e far risalire la squadra grazie soprattutto a un ottimo lavoro di lettura. Migliorando il colpo di testa, potrebbe incidere ancora maggiormente. Possiede la struttura fisica per essere efficace nella difesa della palla e ha in dote la giusta potenza per attaccare lo spazio palla al piede.

Lati caratteriali

Si tratta nel concreto di un calciatore che ama prendersi le responsabilità nei momenti chiave della partita. Come capitano della nazionale ungherese Under 21, non soltanto fa da collante in campo, ma mostra un carattere forte e esemplare per i compagni. È un perfezionista e sta cercando continuamente di migliorarsi. E questa attitudine lo può portare nei principali campionati europei.

Conclusione

Attualmente Szoboszlai gioca nella in Serie A austriaca dove in questa stagione ha disputato 4 partite (oltre a una presenza con gol in Coppa), mentre nello stesso periodo in Serie B ha segnato 7 gol e fornito 6 assist per il Liefering. Szoboszlai ha una grande responsabilità sulle sue spalle: non soltanto può diventare un giocatore di assoluta qualità, ma il suo eventuale successo può attirare l’attenzione dei procuratori su altri talenti promettenti ungheresi. Naturalmente, come fatto intuire, ha ancora enormi margini di crescita soprattutto per quel che riguarda la fase difensiva.

a cura di András Dániel Kéri giornalista sportivo ungherese / opinionista di Magyar Rádió / caporedattore di calcioanalyst.com