Diario Azzurro – Italia-Belgio

di Sandro Scarpa |

Da oggi un brevissimo Diario Azzurro. E’ la trasposizione della corrispondenza (whatsapp, telefono, etc.) con un amico (reale), Carlo, italiano che vive e lavora in Francia (Nizza, poi Parigi) da 15 anni e che di calcio non capisce una mazza (solo arti marziali e windsurf) ma si affida a me per aggiornamenti e spiegazioni.

SANDRO: Ciao Carletto, allora? Che si dice in Francia? Li vedi gli europei di calcio?

CARLO: Europei? No, qui ci sono solo megarisse, scontri, città ostaggio di centinaia di tizi che sfasciano tutto.

S: Ah beh si, sono i tifosi. E’ il grande abbraccio europeo tra popoli che in questi tornei si mescolano, si scambiano idee, si arricchiscono nella diversità. L’Europa Unita a 24 Paesi, nel nome del Fair Play, respect!

C: Sarà, intanto da un mese torno a casa col vespino, che Parigi è blindata per il rischio attentati, poi c’è un mega-sciopero che paralizza la città da settimane e tutto per ‘sta cazzata del calcio

S: No, noi in Italia siamo fortunati, l’unico sciopero dei mezzi a Roma è stato breve ma intenso, lunedì sera dalle 20.00 alle 24.00.

C: Lunedì sera? Ma non giocava l’Italia?

S: Ecco, appunto.

C: Ma insomma, come andata? .. il Belgio, una squadretta no? ricordo solo Scifo ai tempi..

S: Macché! Ora il Belgio è numero 1 nel ranking, mostruosi, fortissimi, tutti top player idolatrati che costano ognuno quanto tre/quarti dei nostri Messi assieme e noi invece… facciamo pena ormai!

C: Ma come? Non siamo forti anche noi? Non gioca ancora Baggio..

S: NO

C: Del Piero?

S: NO

C: Totti?

S: Si..ma… lascia stare..

C: E quello nero? Balotelli? Non era come Messi?

S: Eh..lascia stare..

C: Quindi abbiamo perso?

S: No, abbiamo vinto: 2-0! Ti spiego bene. La compagine azzurra ha battuto nella gara d’esordio del suo girone questo Belgio. Belgio che, appunto, a dispetto del fatto che non ha mai vinto una cippa, era tra le favorite, molto in voga tra gli hipster-nerd del pallone. L’Italia invece (Totti a parte) fa un po’ cagare, soprattutto dal centrocampo in su, dove potremmo giocare anche io e te. Eppure l’Italia è stata compatta, cazzuta, umile, disciplinata, ha difeso alla morte e ha segnato il primo gol con Giaccherini..

C: Ceccherini?

S: No, GIAccherini, è un tizio alto 1.58, simbolo dei giocatori sfottuti…che non dovevano essere lì, ma che l’allenatore Conte ha convocato…soldatini ligi al dovere e pronti alla morte (l’Italia chiamò!)

C: Ah, Conte! Me ne avevi parlato, quello che doveva restare a vita alla Juve..

S: Eh…no beh, poi ci ha mollati, al secondo giorno di ritiro, due anni fa…

C: Ah! E come mai?

S: Beh diceva che il ciclo era chiuso, che i giocatori erano logori…

C: Quindi non ha convocato nessuno dei vecchi della Juve?

S. Eh..uhm.. in realtà tutti e 4 della difesa, e poi appunto anche Giaccherini che era ex-Juve, poi in Inghilterra e ora Bologna..

C: Conte, si si..ora ricordo, quello incastrato per le scommesse, che odiava a morte la Federazione…scusa ma.. la Nazionale non la gestisce la Federazione?

S: Eh, si..però…ehm..

C: E lui poi non era un uomo di campo, giorno dopo giorno?

S: Si, ma sai, allenare l’Italia è un onore, la responsabilità della Nazionale, il Popolo, risollevare un Paese! Dare alla nazionale un gioco d’attacco, una mentalità dominante..

C: Grande Conte, quindi resterà ad allenare l’Italia? Grande!

S: Eh…no…veramente ad Agosto va al Chelsea..ma fammi proseguire..

C: Ah che peccato!! Ma dopo Conte, che è giovane..proseguiranno con un altro giovane..?

S: Eh…non proprio..comunque fammi andare avanti! Nel secondo tempo abbiamo ancora resistito, col Belgio che ha sfiorato più volte il pari, chiudendoci nella ns. metà campo, ma noi abbiamo fatto catenaccio e siamo ripartiti in contropiede..

C: Ma Conte non voleva l’Italia d’attacco?

S: Ehm….si…ma..questi erano forti, eh! Comunque anche il loro portiere, Courtois, fortissimo, ha fatto miracoli e anche Hazard è stato immarcabile, i due migliori del Belgio (che poi Conte ritroverà nel Chelsea). Comunque alla fine, dai e dai, resisti e lotta e alla fine, al 92°, in pieno recupero gliel’abbiamo buttata di nuovo dentro con Pellè!

C: Pelè? Ancora gioca?

S: No, no Pellè! Il nostro bomber, italianissimo!

C: Gioca nella Juve?

S: No, Southampton

C: Ah, all’estero, in Inghilterra..Troppo caro per le squadre Italiane?

S: No beh, in realtà ci ha giocato in A ma l’abbiamo mollato e in Premier è esploso

C: Quindi la Premier è più ricca, ma più scarsa della A?

S: No, beh, magari lì l’hanno saputo valorizzare, poi lì danno ingaggi alti, non torna..

C: Come Giaccherini?

S: No beh, lui si..cioè… Fammi finire! Gli eroi della serata quindi sono stati il nano Giack e il difensore Bonucci, uno che quando esulta mima il gesto “sciacquatevi la bocca”…

C: Ah si si, Bonucci, ho letto..quello della testata, ricordo

S: NO, quale testata?!!!

C: Ah si, LE TESTATE!

S: No, no non c’è stata nessuna testata!!!

C. Ma non era scarso ‘sto Bonucci, falloso e impunito solo perché juventino? L’ho letto l’ultima volta che sono stato a Napoli a casa, mi hanno fatto una capoccia così!

S: Ehm…no, poi si sono accorti che è uno dei migliori difensori al mondo, come Chiellini..

C: Ah si, il macellaio!

S: No, quale macellaio!! E’ ruvido ma corretto, non prende mai gialli..

C. Ma solo perché è della Juve!

S: NO!!! Ma…anche con l’Italia, 0 rossi in 120 gare, pochissimi gialli, anche se col Belgio in effetti l’ha preso il giallo, infatti la Rai…

C: La Rai ha protestato per il giallo?

S: No..beh..l’ha preso in giro…poi ha cancellato..vabbè..troppo difficile, fammi proseguire: l’altro eroe è stato appunto il vulcanico Conte, che si è rotto il labbro nell’esultanza al primo gol e ha perso sangue per 90′ e anche  Buffon, a 38 anni ancora tra i migliori al mondo

C: Ah si Buffon lo conosco, ha vinto il Pallone d’Oro poi l’anno scorso con la finale di CL?

S: No beh..manco tra i primi 50..ma lascia stare…

C: Che scandalo! Ma c’è ancora quel Blatter?

S: No, l’hanno fatto fuori perché rubava e cose così..

C: Ah, e quindi Platini quello che doveva riformare ha preso il suo posto…

S: LASCIA STARE ‘STE COSE!! Proseguiamo! Buffon dopo la gara gli è preso il raptus ed ha provato ad appendersi alla traversa ma è finito col culo a terra e in TV la sua compagna..

C: Ah si, la Seredova!!

S: No, la D’Ami…ma lascia stare!! Comunque ora tutti a dire: Conte fenomeno, numero 1, la difesa Juve fantastica la migliore al mondo..

C: Perché rubba!

S: NO…perché è davvero forte e poi tutti gli altri molto disciplinati, generosi: Eder..che è brasiliano però..

C: AH, brasiliano! Come il compagno Pellè?

S: NO!! Zitto, fammi finire…Eder, Pellè, Parolo, Giaccherini, Candreva..

C: Mamma…e chi sono? Non conosco nessuno..sembra che ne so…il Cesena!

S: Eh..appunto.. Ma poi tutti bravi, l’unico pessimo è stato Darmian, che gioca nel..

C: CESENA?

S: NO, in Premier al Manche….

C: Ma come? La Premier non era più forte della A?

S: Si ma..aspetta! Lasciami finire!! Poi abbiamo Marchetti, Florenzi, Ogbonna, Bernardeschi..

C: Madonna! Manco questi conosco…sembra..che ne so..il Crotone!

S: Eh…

C: Ma quindi ora i giornali partono con l’Italia che vince di culo, raddoppia al 92°..

S: No, macchè, quello solo con la Juve..

C: Ah, quindi scrivono che l’Italia gioca bene, della qualità degli schemi..

S: Uhm..no no…macchè!/Contismo, Grinta, Catenaccio, Bastardi per la Gloria e la retorica del Golia Belga sconfitto dal gol del nano…

C: Pellè è nano?

S: No..ma..lasciami finire….che poi se Lukaku e Origi..

C: Chi sono? Nigeria?

S: No, Belgi..

C: Congo Belga?

S: No..di origini africane…si sono divorati dei gol ma anche Nainggolan

C: Africano?

S: No..è indonesiano..fortissimo..gioca in Italia..

C: Ma come? Non in Premier?..

S: Eh..ma forse…proprio con Conte…

C: E poi da quando gli indonesiani si intendono di calcio?..

S: Eh…ma..dicevo…se non si fossero mangiati quei gol….

C: beh…ma i giornali avrebbero comunque scritto del Contismo, della Grinta, della Difesa Super, aldilà del risultato!

S: Macchè! Avrebbero iniziato con Conte pensa al Chelsea, la difesa Juve è logora, Giack e Pellè mediocri..

C: Come ai Mondiali in Brasile no? Cassano e Balotelli mediocri…

S: NO, no…lì erano ggiovani e viziati, ora i giovani sono umili e volitivi: El Shaarawy, Bernardeschi

C: Quindi è un Italia nuova, giovane!?

S: No, la squadra più vecchia mai vista agli Europei…

C: Ok, ma allora, catenaccio, qualità, giovani, vecchi, umili…insomma! Qual è la MORALE!?

S: La morale è che da italiano ora a Parigi puoi camminare a testa alta, almeno fino a venerdì (giochiamo con la Svezia di Ibra) e anche se sei 1.58 e sei sfavorito, da italiano poi sputi sangue, ti rialzi e trionfi, VINCI!!….ma non puoi bulalrti troppo provando acrobazie plateali.. se no poi a 40 anni finisci col culo a terra!

C: Uhm. E ora la Svezia, mi hai fatto appassionare, sai!? Ma non ho i biglietti per le partite qui, quasi quasi prendo l’aereo e vengo a vederla a Roma con voi e poi riparto!

S: Eh, ma c’è lo sciopero..del personale di volo…venerdì dalle 12.00

C: Ah, uhm..e vabbé ma quando gioca l’Italia

S: Venerdì, alle 15!

C: Ah!

 

(to be continued..)